Tour Privato della Giordania in 5 giorni: Amman, Madaba, Monte Nebo, Mar Morto, Petra, Jerash

Le rovine romane di Amman, i resti archeologici dell'antica città di Petra e le salubri acque del Mar Morto: venite a scoprire la cultura millenaria del Medio Oriente con un tour su misura in Giordania, la terra costantemente baciata dal sole. Sarà un viaggio indimenticabile, un'avventura a ritroso nel tempo, a contatto con una popolazione accogliente e circondati da magici paesaggi desertici.

Leggi di più

Le rovine romane di Amman, i resti archeologici dell'antica città di Petra e le salubri acque del Mar Morto: venite a scoprire la cultura millenaria del Medio Oriente con un tour su misura in Giordania, la terra costantemente baciata dal sole. Sarà un viaggio indimenticabile, un'avventura a ritroso nel tempo, a contatto con una popolazione accogliente e circondati da magici paesaggi desertici.

*Tour privato per minimo 2 partecipanti

Scopriamo insieme alcune informazioni importanti sulla Giordania:

Giordania: dove si trova

La Giordania è uno Stato asiatico, confinante con diversi paesi del Medio Oriente.
Si trova nella regione della cosiddetta Mezzaluna fertile, ed è costituita da diversi deserti e ampi altopiani.
È una monarchia costituzionale (infatti, viene chiamata anche Regno Hascemita di Giordania), ed è indipendente dal 1946.

 

Quando andare in Giordania

Il periodo migliore per viaggiare in Giordania è in primavera o in autunno, soprattutto nei mesi di Aprile, Maggio, Ottobre e Novembre. L’estate è molto calda, mentre l’inverno ha temperature più fredde. Il clima, però, non è proibitivo, ed è possibile visitare anche negli altri mesi dell’anno.

Le città principali

Le città più importanti della Giordania sono:

- Amman: la capitale, è anche la città più popolosa. Antichissima città dalle origini neolitiche, fu teatro di diverse dominazioni, inclusa quelle di Greci e Romani. È stata costruita su sette colline, che poi si sono estese a diciannove.
- Jerash: situata sulle rive del fiume Wadi Jerash, è anch’essa una città con radici molto antiche. Città meta tipica dei turisti, possiede moltissimi monumenti di età antica.
- Irbid: è il capoluogo del Governatorato di Ibrid, e la seconda città più grande dopo Amman. Città vitale e giovane, ospita quattro università.
- Zarqa: chiamata anche al-Zarqa, è capoluogo dell’omonimo Governatorato, ed è un grande centro industriale. Fu inizialmente abitata da immigrati ceceni scappati alla guerra.
- Aqaba: località marittima, con un porto sul Mar Morto. Molto amata dai turisti, possiede delle splendide spiagge.

Cosa vedere in Giordania

La Giordania è una meta fatta di contrasti: ci sono splendidi siti archeologici millenari, ma anche un immenso deserto che costituisce due terzi del paese. Il suo fiume Giordano è ciò che ha permesso alla vita di fiorire in questa arida regione.

Ecco alcuni dei luoghi da visitare in Giordania:
Petra è l’imperdibile sito archeologico della Giordania, probabilmente ciò che ha reso questo paese così famoso. Risalente al 300 a. C., si raggiunge attraversando la gola Al Siq. Il suo nome in semitico era Reqem, “la Variopinta”, e fu capitale dei Nabatei, un popolo di guerrieri e commercianti.
Amman è la capitale della Giordania, una metropoli con una storia antica alle spalle: la sua cittadella di Jabal al-Qala’a e il tempio romano di Ercole sono alcuni dei monumenti simbolo del suo passato.
Il Mar Morto, al contrario di quanto suggerisce il nome, è un grande lago salato su cui si affaccia la Giordania. È chiamato così per via della sua altissima salinità, che impedisce lo sviluppo della vita al suo interno.
Aqaba è una città portuale, ideale per chi vuole una vacanza sulla spiaggia o per gli amanti degli sport acquatici. Il suo forte islamico e il suo museo sono punti d’interesse turistico.
Jerash (o Gerasa) è situata sul fiume Wadi Jerash ed ha origini che si possono rintracciare fino al neolitico. È ricca di siti archeologici che percorrono questa storia antichissima.
Wadi Rum (o Valle della Luna) è una valle scavata nel corso del tempo da un fiume. Offre ai visitatori uno spettacolo unico e incredibile, con forme scavate nella roccia.
Madaba è ricca in monumenti come la Chiesa di San Giorgio, dove fu scoperto il celebre mosaico della “Mappa di Terrasanta”, che raffigura l’itinerario per raggiungere Gerusalemme.
Ajlun è una città a maggioranza musulmana con una splendida moschea con annesso minareto.
Al-Karak, a sud di Amman, possiede un castello dell’epoca delle Crociate, e offre una fantastica vista sul Mar Morto dalla sua collina.
Infine, la Valle del Giordano è la grande valle del fiume Giordano, la culla dove la vita è proliferata in tutto il paese. Qui è possibile ammirare paesaggi naturali tipici della zona, compresa la fauna locale.

Come vestirsi in Giordania

L’abbigliamento per viaggiare in Giordania dipende in parte dal periodo in cui si decide di viaggiare, e in parte dalle tradizioni culturali del luogo. Se viaggiate durante la primavera o l’autunno, sono consigliati vestiti leggeri di tessuti naturali e traspiranti, senza dimenticare un impermeabile per le giornate di pioggia. In inverno è meglio vestire con maglioni e giacca pesante.
Essendo un paese a maggioranza islamica, è meglio adottare un abbigliamento modesto: preferite abiti che coprono spalle e gambe. Molte donne portano il velo, ma non è obbligatorio per le turiste straniere (a parte nelle moschee).
Portate sempre scarpe comode e crema solare.

Costo della vita in Giordania

Il costo della vita in Giordania è solo di poco inferiore a quello in Italia. È facile risparmiare qualche soldo alloggiando in soluzioni alberghiere modeste e mangiando street food. Se si vuole un livello di comfort maggiore si spenderà di più; ci sono molte soluzioni di lusso dove la qualità è molto alta.
I trasporti e i taxi locali sono abbastanza economici, rendendo facile spostarsi da una parte all’altra della città.
Una visita alla famosa città di Petra costa circa 62€ a testa per una sola giornata, una delle voci di spesa più alte per una visita in Giordania.

Moneta e cambio in Giordania

La moneta ufficiale della Giordania è il dinaro giordano (1 euro=circa 0,80 JOD). Gli euro vengono accettati, anche se consigliamo di pagare con la moneta locale.
Le carte di credito (tipo Visa e American Express) sono accettate nei grandi hotel e in alcuni negozi. Consigliamo di ritirare i soldi nelle banche di Amman o Aqaba, dove ci sono molti bancomat.

Cosa mangiare in Giordania

I piatti tipici della Giordania risentono dell’influenza della cucina medio-orientale, con abbondanza di spezie come lo zafferano.
Il piatto più caratteristico è il Mansaf, ovvero un piatto di pollo o agnello cucinati con lo yogurt; viene arricchito da pinoli, mandorle e prezzemolo, con l’aggiunta di spezie Baharat.
I Falafel sono polpettine di ceci tritati con aglio, cipolla e coriandolo, fritte nell’olio. Sono già molto familiari anche agli occidentali, essendo spesso servite nei ristoranti di kebab.
Lo Zarb è una terrina di carne e verdure particolare perché cotta sotto la sabbia: essendo un po’ secca, viene servita con salse e intingoli per ammorbidirla.
Il dessert tipico è lo Knafeh, un dolce fatto di strati di pasta fillo con formaggi freschi e cotti nel burro dolce.

Dove mangiare: migliori ristoranti in Giordania

Per chi soggiorna ad Amman, consigliamo il ristorante Nasim (Beirut Street 6, Fairmont Amman), un locale alla moda dove gustare specialità tipiche mediorientali, di fascia medio-alta.
Per gli amanti dei dolci, provate Habibah Sweets (Al Hazar St. 2, Marwan Madi Complex), una pasticceria che serve tipici dessert giordani.

A Petra, il ristorante turistico Reem Beladi Restaurant (Petra – Wadi Musa, Tourist Street) serve cibo tipico in un’atmosfera familiare adatta anche al turista più cauto.
Un locale accogliente con ottimo rapporto qualità-prezzo è Beit Al-Barakah Restaurant (vicino ad Al Rashid Hotel, Midtown, Petra), un ristorante tipico con menù in inglese.

Documenti, vaccinazioni e visti

Per accedere al paese, è necessario un passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso. È inoltre necessario un visto d’ingresso, ottenibile presso gli uffici diplomatici giordani in Italia, o all’aeroporto di arrivo in Giordania (dietro pagamento). Si raccomanda di rivolgersi alla ASL di propria competenza per le vaccinazioni consigliate per il viaggio.
In generale, si consiglia di evitare cibi crudi, di bere acqua corrente (prediligete le bottigliette sigillate) e bibite con aggiunta di ghiaccio.

Curiosità

La Giordania rispetta la tradizione mediorientale di mangiare con le mani: molti ristoranti non hanno le posate, e viene considerato buona educazione mangiare solo con la mano destra (la sinistra viene considerata “sporca”).
Non è inusuale venire invitati a casa di qualche locale, per un tè o un caffè: non declinate l’invito! Ma se proprio non potete, scusatevi appoggiando la mano destra sul cuore.
Come in molti altri paesi, il matrimonio viene considerato un affare di famiglia, e moltissime coppie sono state combinate dai loro genitori.

10 motivi per visitare la Giordania

  1. La storia: la Giordania ha un passato variegato e molto antico, che affonda le sue radici nella preistoria. La dominazione romana e bizantina hanno lasciato importanti tracce sul territorio, offrendo al turista di oggi innumerevoli rovine.
  2. Il deserto: le immense distese di sabbia che ricoprono la maggior parte della Giordania hanno da lungo affascinato lo straniero. La presenza dei beduini è ancora molto forte, e se ne può trovare dimostrazione in molte usanze, cibi, musica e letteratura.
  3. Il cibo: l’uso delle spezie, dello yogurt e del riso fanno della cucina giordana un esempio di deliziosa tradizione mediorientale.
  4. L’ospitalità: i giordani sono persone accoglienti e ospitali, anche nei confronti dei turisti. La loro lunga storia di sopravvivenza nel deserto li ha resi un popolo aperto e ospitale, pronto a invitare nelle loro case uno straniero, e offrirgli cibo e bevande.
  5. Petra: la splendida Petra è ciò che ha reso famosa la Giordania. Scavata nella roccia, fu fondata da un re leggendario e utilizzata per secoli come punto di passaggio per beduini e commercianti.
  6. I beduini: una presenza ancora molto viva in Giordania, che con le sue tradizioni ha contribuito all’arricchimento culturale del paese. Uniche sono le sue tradizioni musicali e letterarie.
  7. La musica: le tradizioni musicali sono molto influenzate dalla presenza dei beduini, che di solito cantano in gruppi di uomini; si usano anche strumenti occidentali, accanto a quelli tradizionali.
  8. Un paese sicuro: nonostante si trovi in una zona del mondo colpita da conflitti (basti pensare alla vicina Siria), la Giordania è un paese sicuro, che è riuscito a mantenere la pace in una situazione regionale difficile.
  9. Il Mar Morto: il Mar Morto è in realtà un lago, così salato da rendere impossibile a flora e fauna di crescere al suo interno. La sua particolare salinità, però, da tempo viene utilizzata nella cosmesi per il corpo con ottimi risultati.
  10. I paesaggi scenografici: la Giordania è composta da splendide città, nate dalle poche ma fiorenti oasi nel mare desertico che costituisce due terzi del territorio. È un paesaggio che vale la pena di ammirare almeno una volta nella vita.

 

Se la Giordania ha conquistato il vostro cuore, preparate le valigie per intraprendere questo incredibile viaggio!

Riepilogo di viaggio

  • Partenza Amman
  • Conclusione Amman
  • Paesi
    • Giordania
  • Città
    • Amman
    • Mar Morto
  • Tema Storia, arte e cultura
  • Tipologia viaggio Viaggio su misura
  • Sistemazione Standard, Superior, Deluxe
  • Volo Escluso
  • Guida Compresa
  • Il tour ha soddisfatto i nostri standard

Itinerario dettagliato

Apri tutto
  • 1
    Arrivo ad Amman
    Day 1 Trasferimento in auto

    Accoglienza ed Assistenza in arrivo all’aeroporto Internazionale Queen Alia di Amman, assistenza per le pratiche di ingresso nel Paese e partenza verso la capitale. Check-in in hotel, relax, cena e pernottamento.

     

    Località visitate:
  • 2
    Visita di Amman, Madaba, Monte Nebo, Mar Morto e Petra
    Day 2 Trasferimento in auto

    Dopo colazione, si partirà alla volta di Madaba, situata a 30 chilometri a sud-ovest della capitale Amman. Madaba è soprattutto conosciuta per i suoi mosaici bizantini e omayyadi, in particolare per la mappa a mosaico risalente all’epoca bizantina raffigurante la Terra Santa: visiterete qui una delle Chiese più spettacolari al mondo, la Chiesa di S. Giorgio, dove vedrete con i vostri occhi il famoso mosaico di Gerusalemme.

    Vi dirigerete poi verso il Monte Nebo, il luogo dove fu seppellito Mosè.
    Nelle giornate limpide, da qui potrete godere di una vista meravigliosa ed indimenticabile: la Valle del Giordano, il Mar Morto e Gerico, sull'altra sponda del fiume Giordano.

    Arriverete poi sul Mar Morto, il punto più basso sulla terra: la sua superficie e le sue sponde sono infatti  situate a 423 metri sotto il livello del mare.
    Avrete la possibilità di nuotare nel Mar Morto dove sperimenterete una rara sensazione fluttuante mentre regalerete alla vostra pelle un trattamento di bellezza naturale; proverete poi le proprietà curative del fango minerale sulla pelle per un momento di meritato relax.

    Vi dirigerete poi verso sud e arriverete a Petra, dove cenerete e soggiornerete presso il vostro hotel.


     


     

     

    Località visitate:
  • 3
    Giornata di Visita di Petra
    Day 3 Trasferimento in auto

    Giornata interamente dedicata alla città di Petra: nessun viaggio in Giordania può dirsi infatti completo senza aver visto la capitale dell'antico Regno dei Nabatei.

    La città perduta, interamente scolpita dall'uomo nelle rocce di arenaria rosa e rossa, mette veramente alla prova la vostra immaginazione: è un luogo misterioso e glorioso, un tributo eterno a una civiltà perduta.

    Petra era il punto d'incontro centrale delle rotte delle spezie nabatee che provenivano dal Golfo Persico, dall'Arabia Occidentale e dal Mar Rosso. Circa duemila anni fa Petra divenne la capitale dell'Impero Nabateo. La città era così rinomata che uno dei suoi Re, Aretas IV, è persino menzionato nella Bibbia.

    La ricchezza naturale della zona montuosa si combina in modo superbo con la cultura raffinata e l'architettura massiccia dei Nabatei, che hanno scolpito il loro teatro, i templi, le facciate, le tombe, i monasteri, le strade interamente in pietra arenaria rosa e rossa….Non c'è da meravigliarsi che l'UNESCO abbia collocato Petra nella lista del Patrimonio Mondiale!

    Entrerete a Petra passando per il Siq, una profonda e stretta gola, alla fine della quale all'improvviso apparirà maestoso il monumento più famoso di Petra: al-Khazneh o il Tesoro. Forse lo riconoscerete come il palcoscenico della sequenza finale del film "Indiana Jones and the Last Crusade". Ma il Tesoro sarà solo l'inizio: potrete camminare e arrampicarvi per i sentieri di Petra, dove ad ogni passo vi appariranno centinaia di edifici scolpiti nella pietra multicolore ed erosi attraverso i secoli.

    Terminata la visita di Petra, la guida vi accompagnerà in hotel ad Amman, dove cenerete e pernotterete.

    Località visitate:
  • 4
    Visita della Capitale Amman e Jerash
    Day 4 Trasferimento in auto

    Dopo la colazione, la guida vi accompagnerà ad esplorare la capitale, nonché  la città più grande della Giordania: Amman è infatti il centro politico, culturale e commerciale del Paese, oltre ad essere una delle città più antiche del mondo, in passato conosciuta come Rabbat Ammoun.
    Qui potrete visitare la Cittadella, le Rovine Romane, il grande Teatro Romano, situato nella zona più vivace e mondana della capitale, ed infine la Moschea di Re Abdullah (visita esterna); avrete poi  tempo libero per visitare il Souq della città.

    Vi dirigerete poi verso Jerash, la Pompei del Medio Oriente.
    Entrerete a Jerash attraverso la monumentale Porta Sud e vi troverete a camminare in una tipica città romana. Vedrete la Piazza Ovale, circondata da colonnati, visiterete il teatro romano e le chiese bizantine con i loro caratteristici pavimenti ricoperti dai mosaici. Passeggerete lungo la strada principale di Jerash, il Cardo, e passerete accanto al Ninfeo. Potrete anche sperimentare la meravigliosa acustica del teatro, il palcoscenico del festival musicale di Jerash che si svolge qui ogni anno. E vedrete con i vostri occhi come i Romani costruirono le colonne a prova di terremoto delle strade colonnate.

    Tornerete poi ad Amman, dove cenerete e pernotterete.

     

     

    Località visitate:
  • 5
    Partenza da Amman
    Day 5 Trasferimento in auto

    Dopo la colazione, la guida vi accompagnerà verso l’aeroporto per il vostro volo di rientro.

    Località visitate:
  • Prezzo e condizioni

    La quota comprende
    • Assistenza in Aeroporto in arrivo ed in partenza con personale parlante Inglese.
    • 4 notti di pernottamento in formula H.B negli hotel menzionati sopra o similari.
    • Trasferimenti effettuati con veicoli moderni con A/C e autista parlante Inglese.
    • Guida locale durante i 5 giorni di tour.
    • Safari Jeep di 2 ore al Wadi Rum
    • Entrata nei siti archeologici menzionati nel programma.
    • Cavalcata a Petra per 800 metri, dal Centro Visitatori fino al Siq 
    • Visto per entrare in Giordania
       
    La quota non comprende
    • Biglietto Aereo
    • Pranzi durante le visite
    • Spese Personali
    • Bevande
    • Mance per guida, autista, facchinaggio
    • Attività personali ed escursioni facoltative.