Incontrate i nomadi in Kirghizistan, osservate come la gente vive a stretto contatto con la natura portando avanti tradizioni che sono state tramandate di generazione in generazione per secoli in Asia centrale. Esplorate l'antica città di Osh con la sua storia di tremila anni legata alla Via della Seta e dormite in una yurta tradizionale kirghiza.

Leggi di più

Incontrate i nomadi in Kirghizistan, osservate come la gente vive a stretto contatto con la natura portando avanti tradizioni che sono state tramandate di generazione in generazione per secoli in Asia centrale. Esplorate l'antica città di Osh con la sua storia di tremila anni legata alla Via della Seta e dormite in una yurta tradizionale kirghiza.

Per oltre migliaia di anni, i mercanti hanno trasportato le loro merci superando remoti valichi montani, lungo verdi vallati nella valle di Fergana e attraverso la grande Via della Seta e le città dell'Uzbekistan. Questi nomadi, conquistatori e coloni portarono con sè una tradizione architettonica che riprende quella di impero dimenticati e antiche religioni. L'Uzbekistan è stato premiato dall'Unesco per le sue antiche città: Bukhara, Khiva e Samarcanda, probabilmente il gioiello della nazione. Le moschee dell'Asia centrale, le madrasse, le fortezze e i bazar si mescolano per creare un'atmosfera senza tempo, mentre nelle campagne, gli incredibili paesaggi dell'Asia vi rapiranno l'immaginazione e il cuore.

Aspetti principali del tour:

  • Possibilità di immergersi nel fascino e nella tranquillità del Kirghizistan
  • Visita della "perla del Kirghizistan", il lago Issyk Kul
  • Contatto diretto con la vita dei nomadi presso il lago montano di Song Kul e pernottamento in yurta
  • Salita alla montagna Suleiman nella capitale meridionale del Kirghizistan, Osh
  • Visita della moderna Tashkent, capitale dell'Uzbekistan e città più grande dell'Asia
  • Visita dell'affascinante città vecchia di Bukhara, patrimonio Unesco
  • Visita delle meraviglie architettoniche dell'antica Samarcanda
  • Visita a piedi della splendida Khiva sulla Via della Seta, perfettamente conservata
  • Esplorazione dei vivaci bazar orientali

Riepilogo di viaggio

  • Partenza Biskek
  • Conclusione Biskek
  • Paesi
    • Kirghizistan
  • Città
  • Tema Storia, arte e cultura
  • Tipologia viaggio Partenza di gruppo
  • Sistemazione Standard
  • Volo Escluso
  • Guida Compresa
  • Il tour ha soddisfatto i nostri standard

Itinerario dettagliato

Apri tutto
  • 1
    Arrivo a Bishkek e Parco nazionale Ala Archa
    Day 1

    Benvenuti in Asia centrale! Trasferimento in hotel e early check in in albergo. Potrete riposarvi dopo il lungo volo, fare una doccia e colazione. Trasferimento al Parco nazionale Ala Archa, tra le montagne, a soli 30 km da Bishkek. Camminata nel parco ammirando panorami spettacolari e godendosi l'aria fresca. Rientro a Bishkek per pranzo in centro città.  Il tour include Osh Bazar, parco Panfilov, piazza Ala Too con museo di storia nazionale e i monumenti all'eroe nazionale Manas, allo scrittore Chingiz Aitmatov e ad un altro eroe kirghizo, Kozhomkul. Cena in un grazioso ristorante locale. Hotel Plaza o simili.

  • 2
    Bishkek - Tosor (300km, 5-6h)
    Day 2

    Dopo la colazione partenza da Bishkek. La prima tappa è alla Burana Tower vicino alla città di Tomkok, a 60 km ad est di Bishkek. Il minareto dell'undicesimo secolo è l'unico edificio rimasto dall'antica città di Balasagun, un tempo capitale del potente impero Carcanide. Potrete salire la scalinata contorta per ammirare i panorami della valle Chuy. C'è anche un piccolo museo all'aria aperta con "balbal", figure in pietra incise usate come monumenti. Si prosegue quindi verso il lago Issyk Kul. Questo lago è il secondo lago di montagna più grande al mondo dopo il Titicaca. Situato ad un'altezza di 1600 metri, è un lago leggermente salino senza sbocchi, circondato per intero dalle montagne Tien Shan. Ci sono prove che dimostrano che rovine di un antico centro di commercio del secondo secolo a.C. si trovano sott'acqua. All'inzio del lago, sulla sponda meridionale, si visita il villaggio Kyzyl- Tuu. La maggior parte delle persone in questo villaggio è impegnata nella produzione di yurte, il luogo ideale dove apprendere di più sulla yurta kirghiza e la sua creazione. Si prosegue quindi viaggiando lungo la pittoresca costa sud del lago fino al campo di yurte vicino al villaggio di Tosor. All'arrivo al camp ci sarà tempo per un bagno nel lago prima di cena. Pernottamento in yurta - 2-4 persone a yurta, servizi esterni (bagno all'occidentale, doccia con acqua riscaldata).

  • 3
    Tosor - Kochkor (170km, 3-4h)
    Day 3

    Dopo la colazione si viaggia lungo la sponda sud del lago con direzione ovest verso il villaggio di Kochkor. Lungo il tragitto ci si ferma al canyon Skakza, che significa "favola", a causa del suo bizzarro paesaggio roccioso, che per molti anni è stato trasformato dal vento che ha creato favolose sculture e formazioni. Breve escursione nel canyon. Nel villaggio di Bokonbaevo ci si ferma per la tappa successiva per incontrare un uomo che caccia con le aquile che ci farà una dimostrazione. Infine, arrivo a Kochkor, dove si visita un laboratorio dove donne locali producono tappeti di feltro. Si può anche provare a farne uno! Cena e pernottamento in una pensione locale a Kochkor. Adamkaly Guesthouse, con bagni all'occidentale in comune e doccia.

  • 4
    Kochkor- Lago Song-Kul (150km, ca.4h)
    Day 4

    Dopo la colazione si parte verso un altro lago montano, Song Kul. Il lago non è molto distante da Kochkor, ma a causa delle difficili condizioni stradali sarà comunque un lungo tragitto. Il lago Song Kul è un lago montano ad un'altitudine di 3016 metri. I nomadi trascorrono l'estate sul "jailoo"(pascolo estivo) con gli animali. Vedrete branchi di cavalli e pecore che pascolano sui campi pieni di stelle alpine. Se vi va, potrete fare un breve giro a cavallo. Alloggio e cena saranno presso una tradizionale yurta kirghiza. Potrete assaggiare il "kymyz" (latte di cavalla) e osservare la moglie del pastore che prepara pane e formaggio. Di notte, osserverete i cieli come astronomi, la vicinanza delle stelle vi toglierà il fiato.

    Pernottamento in yurta, 4 persone a yurta, servizi esterni (bagno all'occidentale, doccia con acqua riscaldata).

  • 5
    Song-Kul -Bishkek(380km, ca. 7h) - Osh (volo)
    Day 5

    Dopo la colazione trasferimento a Bishkek. Il viaggio per Kochkor è lo stesso dell'andata. A Kochkor ci si ferma di nuovo per pranzo. Si viaggia quindi diretti all'aeroporto di Bishkek per prendere il volo della sera per la seconda città più grande del Kirghizistan, Osh (un'ora). All'arrivo a Osh trasferimento in hotel e cena. Sun Rise 2 Hotel o simili.

  • 6
    Osh - Fergana in Uzbekistan (170km, 4h)
    Day 6

    Dopo la colazione breve tour della città di Osh visitando la montagna di Suleiman, patrimonio Unesco. Soprannominata Kichik Mecca, "piccola Mecca", questa montagna sacra è un importante luogo di pellegrinaggio islamico e pre-islamico. Si dice che il profeta Suleiman fu seppellito qui, ma ancora prima era un luogo di pellegrinaggio per la gente locale. Sulla cima della montagna si trova un rifugio in pietra noto come casa di Babur, in onore di un condottiero islamico del 15-16esimo secolo, fondatore della dinastia Mughal in India, il quale trascorse qui 40 giorni di meditazione.

    Ci si trasferisce quindi al confine kirghizo-uzbeko. Dopo le formalità doganali, si incontra la guida uzbeka e l'autista per iniziare il viaggio in Uzbekistan e nella valle di Fergana. Circondata dalle montagne Tien Shan e bagnata dagli affluenti del fiume Syr Darya, questa è la parte più fertile dell'Asia centrale. Sin dai tempi di Alessandro Magno e per tutto il periodo della Via della Seta, è stata una ricca oasi. La prima sosta è ad Andijan, luogo di nascita di Babur, dove si pranza. Nel pomeriggio si prosegue verso la città di Fergana, un insediamento relativamente recente, fondato come presidio russo alla fine del 19esimo secolo. Breve tour della città, inclusa una passeggiata nel Parco Akmed Al Fergani.

    Hotel Asia o simili.

  • 7
    Fergana-Kokand (100km,2h)-Tashkent (treno 4h)
    Day 7

    Un'altra giornata per esplorare la valle di Fergana. Oggi la regione è famosa in Uzbekistan non solo per l'agricoltura, ma anche per gli artigiani e i mercati. La prima meta di oggi è Margilan, a soli 20 km da Fergana. A Margilan si visita il laboratorio della seta di Ydgorlik, dove si osserva la produzione della seta. Imparerete di più sul disegno tradizionale "ikat" che è tipico delle sete uzbeche. La prossima città che si visita è Rishtan, molto famosa in tutto l'Uzbekistan per le ceramiche. Non è una caso se la ceramica è diventata così importante proprio qui: infatti l'argilla rossa e i pigmenti disponibili qui sono di ottima qualità. Si avrà l'occasione di visitare lo studio di un maestro della ceramica e conoscere meglio il suo lavoro e la sua passione, tramandate da generazioni. Da Rishtan si prosegue verso Kokand, un'altra città ricca di storia come centro religioso e di commercio. Nel 19esimo secolo era la capitale del Kokand Khanate, che si estendeva fino alla steppa kazaka meridionale. Breve tour con i resti del Palazzo di Khudayar Khan e l'impressionante mosche Jami.

    Infine, si prende il treno delle 17.3' da Kokand a Tashkent. Arrivo alla capitale uzbeka alle 21.20. Trasferimento in hotel. Hotel Itchan Qala o simili.

  • 8
    Tour di Tashkent
    Day 8

    Tashkent è la città più grande dell'Asia centrale ed è una delle più antiche. Sfortunatamente, durante un terremoto del 1966 la maggior parte dei suoi antichi edifici fu distrutta. Tuttavia, alcuni edifici all'interno del complesso Khast Imom sono sopravvissuti ed è qui che ci dirigiamo per il tour di Tashkent. Il complesso ospita l'antico libro del Corano del Califfo Uthman del settimo secolo e il mausoleo del santo islamico Abu Bakr Kaffar Shashi. Si raggiungono quindi i commercinati del bazar Chorsu prima di fare un giro sulla metro di Tashkent e visitare le piazze di Amir Temur e dell'Indipendenza. Avrete anche la possibilità di vedere il museo storico dell'Uzbekistan.

    Hotel Itchan Qala o simili.

  • 9
    Tashkent - Urgench (volo) - Khiva (40 min)
    Day 9

    Oggi ci se sveglia molto presto per prendere il volo del mattino per raggiungere la parte occidentale dell'Uzbekistan, Dall'aeroporto di Urgench ci vogliono ancora 40 minuti in pullman per arrivare a Khiva, dove ci si sistema in hotel. Khiva è ricca di siti storici e oggi li vedrete tutti.

    Si visita la città interna fortificata chiamata Ichan Kala. Questa antica parte della città conserva oltre cinquanta monumenti storici e centinaia di antiche case risalenti a centinaia di anni fa. L'intera cittadella è protetta dall'Unesco. Camminando per i giganteschi portoni della città, si ammira il faro islamico, il minareto di Kalta Minor. Immergetevi ancora di più nella città con un tour guidato che copre tutti i luoghi di interesse, salendo anche al minareto Islam Khodja, il più alto minareto di Khiva. Godetevi i panorami della vecchia Khiva dalla cima della cittadella Kunya Ark. Hotel Asia o simili.

  • 10
    Khiva- Bukhara (480km, 7-8h)
    Day 10

    Lasciare Khiva sarà difficile, ma la prossima destinazione di oggi è l'altrettanto bella Bukhara che siamo sicuri non dimenticherete. Diretti verso ovest, sui segue l'autostrada che porta nel Kyzylkum ("sabbia rossa"), il deserto che anche gli antichi commercianti della Via della Seta attraversavano. Il possente fiume Amurdarya attraversa il deserto e ci si ferma per ammirare questo importante canale che scorre all'interno di quel che resta del Mar d'Aral. Sarà un lungo viaggio su strade sconnesse quindi munitevi di snack e ricaricate i vostri dispositivi tecnologici. Alla fine di questo arduo tragitto, il premio sarà Bukhara, dove si arriva nel tardo pomeriggio. Check in in hotel e camminata nella città vecchia. Komil Boutique Hotel o simili.

  • 11
    Tour di Bukhara
    Day 11

    Il secondo Patrimonio Unesco che si visita è Bukhara, il cui solo nome evoca immagini di un Oriente esotico. Oggi, come del resto da secoli, è un importante centro di commercio e avrete molte occasioni per ammirare prodotti tradizionali uzbechi venduti e comprati. La città vecchia è ben conservata ed è piena di minareti, moschee e madrasse. I suoi canali e stagni un tempo famosi, fonte di molte epidemie, sono oggi prosciugati ma il più famoso, Lyabi-Hauz, è ancora qui, un'oasi ombreggiata da gelsi nel cuore della città. La guida vi mostrerà le attrazioni imperdibili della città e potrete immergervi nell'atmosfera locale vagando per i vicoli contorti di Bukhara. In serata, sarete invitati ad una cena presso una famiglia locale. Komil Boutique Hotel o simili.

  • 12
    Bukhara - Samarcanda (treno, 1.5h)
    Day 12

    Questa mattina si visitano due attrazioni insolite di Bukhara. La prima è la madrassa Chor Minor, letteralmente "quattro minareti", perchè quattro minareti dotati di cupole blu si ergono su ogni lato di questo edificio rettangolare, In seguito si viista ul palazzo estivo dell'ultimo emiro di Bukhara. Un luogo unico, che combina architetture orientali e russe non molto lontano dalla città. Di ritorno a Bukhara si pranza e poi si raggiunge la stazione dei treni per prendere il treno superveloce che parte alle 15.50 per Samarcanda. All'arrivo alle 17.25 a Samarcanda trasferimento in hotel e cena in città. Hotel L'Argamak o simili.

  • 13
    Tour di Samarcanda
    Day 13

    La sublime Samarcanda rievoca un mitico passato fitto di romanticismo e mistero. Fu la città di Timur, uno dei più grandi conquistatori della storia. Il suo impero non aveva confronti, si estendeva per tutta la steppa euro-asiatica, governava il suo regno con pugno di ferro, allo stesso tempo favorendo le arti e la letteratura. Molto del suo lascito architettonico è stata conservato, permettendo di ammirare come la città deve essere stata all'apice del suo potere.

    Si inizia il tour appena fuori dalla città nel villaggio di Koni Ghil per conoscere i metodi tradizionali di produzione della carta di Samarcanda dal gelso. Di ritorno in città si visita l'osservatorio di Ulgubek, un tempo il centro di ricerca più grande dell'Asia centrale. Uugbek era di decenni avanti rispetto all'Occidente con le sue osservazioni del sistema solare e della terra; si conoscerà la sua storia in questa località prestigiosa. La tappa seguente è Shah-i-Zinda, la necopoli dove membri della famiglia di Timur sono sepolti. Dopo pranzo si visita l'impressionante moschea Bibi Khanum, prima di immergersi in un mondo di frutta secca e altre delizie vicino al bazar Siyob. Cena presso una famiglia locale appena fuori dalla città.

    Hotel L'Argamak o simili.

  • 14
    Samarcanda-Tashkent (treno 2 h)
    Day 14

    Oggi finalmente si vedrà il luogo più significativo di Samarcanda e forse dell'Uzbekistan, la piazza Registan. Il centro focale dell'antica Samarcanda è circondato da tre belle madrasse, Ukugbek, Sherdor e Tillya Kori. Si visita anche il mausoleo di Gur-Emir, dove Timur è sepolto, e il museo di Afrasiyab, dove si conosce meglio l'antica città di Samarcanda che fu distrutta dai Mongoli all'inizio del tredicesimo secolo.

    Nel tardo pomeriggio si prende il treno superveloce per Tashkent. Check in in hotel e cena di saluto uzbeka. Hotel Ichan Khala o simili.

  • 15
    Tashkent - Partenza
    Day 15

    Trasferimento in aeroporto per la partenza.

  • Prezzo e condizioni

    La quota comprende
    • Tutti i trasferimenti
    • Sistemazione basata in camere doppie con colazione inclusa
    • Trattamento a pensione completa (tutti i pranzi e le cene)
    • Guida locale parlante inglese 
    • Tutti gli ingressi come da itinerario
    • Biglietti in classe economy per voli Bishkek-Osh e Tashkent-Urgench
    • Biglietti business class per treni Kokand-Tashkent, Bukhara-Samarkand, Samarkand-Tashkent
    • Lettera di accompagnamento per visto turistico
    La quota non comprende
    • Voli internazionali da/per Asia centrale
    • Supplementi degli hotel per servizi aggiuntivi
    • Tasse consolari per visto turistico
    • Assicurazione di viaggio
    • Spese personali (es. souvenir ecc.)
    • Bevande alcoliche
    • Mance per guide e autisti