Messico: quando andare

Qual è il periodo migliore per organizzare un viaggio in Messico? Quando andare in Messico per effettuare un tour tra le piramidi di Chichen Itza e le spiagge della Riviera Maya?

Dal momento che il Messico si estende in lunghezza per un ampio tratto, le condizioni climatiche variano molto da regione a regione, ma vediamo di fare chiarezza per capire come organizzare una vacanza in Messico.

Messico Tulum piramide

Piramide di Tulum in Messico

Quando andare in Messico

Il Messico ha un clima caldo umido. Possiamo distinguere tre aree climatiche: la costa ovest dal clima arido, gli altipiani centrali piuttosto piovosi e la costa est sul Golfo del Messico calda, umida e piovosa, dal clima tropicale.

La stagione in cui piove di più in generale è l’estate; l’inverno è quella in cui piove di meno.

Meteo del Messico

In estate, fino circa ad ottobre, le piogge sono abbondanti, e spesso si trasformano in uragani. Da dicembre ad aprile il clima è favorevole e mite in tutte le zone.

Città del Messico, la capitale, presenta estati miti con piogge frequenti ed inverni freddi: i periodi migliori per visitarla sono la primavera e l’autunno.

Nelle zone sud vicino alle coste e nello Yucatan, le temperature si mantengono elevate tutto l’anno. Per effettuare un tour tra i siti archeologici il periodo migliore è quello da novembre ad aprile. Per fare vita da spiaggia, tutti i mesi dell’anno sono indicati, ad eccezione dei mesi da maggio a ottobre quando le piogge sono frequenti e talvolta possono verificarsi uragani.

Le coste affacciate sul Golfo della California hanno un clima mite e gradevole tutto l’anno. La Baja California Sur presenta temperature addirittura torride tra luglio e agosto, con piogge molto scarse e comunque concentrate tra agosto e settembre.

 

Uragani in Messico

Un aspetto da considerare quando si organizza un viaggio in Messico è il rischio di uragani, i quali si abbattono anche con violenza sul paese soprattutto sulle coste.

Entrambe le coste sono esposte al rischio di cicloni e uragani, perché soggette alle forti precipitazioni sia dell’Oceano Pacifico che dell’Oceano Atlantico. I mesi più rischiosi sono quelli da giugno a novembre, con maggiore probabilità di rischio tra agosto e ottobre: questo è il periodo in cui non andare in Messico.

Cancun: quando andare

Cancun, rinomata città balneare sulla Riviera Maya, presenta un clima tipicamente tropicale, con una stagione piovosa e afosa da maggio a ottobre, e una stagione più asciutta da novembre ad aprile.  Le temperature medie si assestano intorno ai 24-25 gradi tutto l’anno.

Il mese più piovoso è settembre, mentre quelli meno piovosi sono marzo e aprile. Da giugno a novembre possono verificarsi uragani, in particolare tra agosto e ottobre, mesi da evitare.

Quando andare a Cancun quindi? Il periodo migliore va da marzo a maggio, quando il clima è caldo e non eccessivamente piovoso.

Messico Cancun

Cancun in Messico

Piramidi del Messico: quando andare

Se ciò che più ti interessa di un viaggio in Messico è la possibilità di visitare le piramidi Maya dello Yucatan e Chiapas, da Chichen Itza a Palenque e Uxmal, devi considerare un periodo né eccessivamente piovoso né eccessivamente caldo per effettuare escursioni.

Il periodo tra novembre e febbraio le temperature nello Yucatan sono piacevolmente fresche, ideali per vagabondare tra i siti archeologici.

Il periodo da marzo a maggio è invece torrido, mentre da giugno a ottobre possono verificarsi uragani, oltre alle piogge molto frequenti.

Messico piramidi Chichen Itza

Il sito archeologico di Chichen Itza.

Città del Messico: quando andare

Se durante il tuo tour del Messico vuoi dedicare del tempo alla visita di Città del Messico, la capitale, considera che i mesi più indicati sono tra gennaio e maggio e tra ottobre e dicembre. Luglio e agosto sono estremamente piovosi.

Da marzo a giugno può fare molto caldo, mentre gennaio, ottobre, novembre e dicembre sono i più freddi, anche se il soleggiamento è ottimo.