Sumatra: Che cosa vedere

Isola di grandi dimensioni e dall'habitat tipicamente tropicale, Sumatra, in Indonesia, si colloca ad ovest di Giava (da cui la separano le isole Sonda) ed è famosa per i suoi vulcani, le sue giungle e i suoi oranghi.

Attraversata dalla catena dei monti Barisan, è frequentemente interessata da eruzioni vulcaniche che rendono il paesaggio spettacolare. Da non perdere durante un viaggio a Sumatra è il suggestivo Lago Toba, la più grande caldera al mondo. La natura di Sumatra è ricca e variegata: oltre agli oranghi (in via d'estinzione), si contano le tigri di Sumatra, i tapiri e specie vegetali incredibili come la rafflesia.

Se Sumatra è inclusa nel vostro itinerario di viaggio in Indonesia, ecco le attrazioni da non perdere.

Le attrazioni da non perdere

1. Lago Toba

Il lago Toba è un grande lago vulcanico situato a nord di Sumatra. Si pensa che sia stato originato da una grande eruzione vulcanica avvenuta quasi 80mila anni fa, che lasciò un enrome cratere che si riempì d'acqua. All'interno del lago si formò una montagna che oggi costituisce l'isola di Samosir.

Il lago Toba è affascinante anche per le popolazioni che abitano le sue sponde: i Batak Toba, spesso indicati semplicemente come Batak. Questa comunità, oltre a parlare una propria lingua, persenta uno stile architettonico proprio. Se visitate il lago Toba, noterete le case Batak Toba, dal caratteristico tetto appuntito.

Indonesia lago Toba

2. Medan

Medan è il capoluogo della provincia di Sumatra nord. Divenne un centro importante della regione a partire dalla metà del diciassettesimo secolo, quando i coloni olandesi iniziarono a piantare tabacco nei dintorni. Originariamente abitata da popolazioni di etnia Batik, oggi ospita anche abitanti provenienti da altri stati e località dell'Indonesia, una caratteristica che la rende una città estremamente cosmopolita. La comunità più consistente è quella giavanese, a cui si aggiungono cinesi e tamil.

Sumatra Medan

3. Samosir

Nota anche come Samosir Island, quest'isola sorge all'interno del lago Toba, nel nord di Sumatra. Come il lago, fu formata da un'imponente eruzione vulcanica. Contiene a sua volta piccoli laghi, il lago Sidhoni e l'Aek Natonang. Il turismo a Samosir è molto sviluppato, a causa della bellezza dei suoi paesaggi e per la vasta presenza di case tradizionali Batak Toba. Il principale centro di Samosir è la città di Tuktuk, collegata da traghetti alla città di Parapat sulle sponde del lago Toba.

4. Gli oranghi di Sumatra

L'orango di Sumatra è una delle due specie esistenti di orango e tra le due è la più rara, olre ad essere in via d'estinzione. Abita la foresta pluviale di Sumatra nord, ma resti fossili ne testimoniano la presenza un tempo anche sull'isola di Giava. Queste particolari specie di orango, che solitamente si incontrano tra i 200 e i 1000 metri d'altitudine, arrivano a pesare anche 90 kg, con un'apertura delle braccia che arriva a circa due metri: si tratta delle più grandi scimmie arboricole al mondo. Sono una grande attrazione per i turisti che vengono in visita a Sumatra; purtroppo, ne rimangono solo pochi esemplari.

Indonesia orango

Vi è venuta voglia di conoscere da vicino Sumatra? Scoprite tutti i nostri viaggi in Indonesia!