Messico: cosa vedere

Stai per partire per un viaggio in Messico? I luoghi da inserire nell’itinerario sono tanti e diversi tra loro.

Il Messico ha un patrimonio culturale e naturale interessantissimo: da un lato, le piramidi Maya e le città coloniali, dall’altro le spiagge caraibiche della Riviera Maya, i fondali ricchissimi di specie marittime della Baja California e i canyon nell’interno.

Che cosa vedere allora in Messico? Mettiti comodo, la lista è lunga.

Messico piramidi Maya

Yucatan

Lo Yucatan è lo stato famoso per le piramidi Maya ed i siti archeologici: quasi sicuramente, se stai programmando un tour del Messico, sei diretto lì. Il sito archeologico Maya più famoso è Chichen Itza, dove sorge la piramide Kukulkan e il cenote sacro.

Altri luoghi di interesse per vedere le piramidi Maya sono Ek Balam e Uxmal. Tra le città più interessanti da vedere, ricche di edifici coloniali spagnoli, figurano Mérida e la graziosa Valladolid.

Oltre al patrimonio storico, la penisola dello Yucatan vanta anche spiagge da sogno, con sabbia bianchissima e palme ondeggianti: non a caso, questa parte del Messico è la più visitata dai turisti.

Messico Yucatan Chichen Itza

Riviera Maya

Si chiama così una località della penisola dello Yucatan, nello stato di Quintana Roo, a ridosso della costa a sud di Cancun, molto famosa per le sue località di villeggiatura affacciate sul Mar dei Caraibi.

La Riviera Maya è ricca di resort all inclusive e boutique hotel, ristoranti di lusso e ville in affitto. Ad attrarre i turisti non sono solo però i servizi, ma anche la barriera corallina dei fondali, la seconda più lunga al mondo e la possibilità di praticare quindi attività come jet ski, snorkeling e immersioni.

Tra le principali città figurano Cancun, ricca di alberghi, hotel, ristoranti e spiagge attrezzate, molto frequentata soprattutto dagli americani.

C’è poi anche Tulum, sulla cui meravigliosa spiaggia si erge un’antica piramide Maya, direttamente affacciata sul mare, e Playa del Carmen.

Città del Messico

Città del Messico è la capitale dello stato federale, la più popolata del paese e una delle più grandi al mondo. Il centro storico, o Zòcalo, costituisce il nucleo fondativo della città. Nello Zòcalo si trova anche il Tempio Mayor azteco.

Un altro quartiere da vedere è Xochimilco, detto la “Venezia messicana”, per via della presenza di canali dove le antiche tradizioni messicane sono ancora molto vive.

Da non perdere è anche la Casa Mural Diego Rivera, che contiene diversi murales dell’artista, e il Museo Frida Kahlo, che ospita molte delle sue opere.

Iconico è il Museo delle Belle Arti, nel centro storico, un palazzo incantevole in stile Art Deco caratterizzato da una magnifica cupola colorata.

A Città del Messico c’è molto da fare sia di notte che di giorno, grazie alla presenza di musei, parchi e locali, ma non perderti anche un’escursione ai numerosi siti di interesse nei dintorni. Prima fra tutti Teotihuacan, la città Maya ancora splendidamente conservata.

Messico Città del Messico

Playa del Carmen

Playa del Carmen è una cittadina messicana situata sulla costa caraibica della Riviera Maya nello stato di Quintana Roo. Un tempo villaggio di pescatori, oggi è una località ricca di turisti, con hotel e ristoranti, anche se l’urbanizzazione è meno sregolata qui che a Cancun.

Il quartiere di Playacar, in particolare, è rinomato per i ristoranti e hotel di lusso.

Il vantaggio di alloggiare a Playa del Carmen è anche il fatto di poter raggiungere facilmente le vicine aree archeologiche.

Messico Playa del Carmen

Chichen Itza

Chichen Itza è un importante sito archeologico Maya nel nord della penisola dello Yucatan. Fra il VI e l’XI secolo il sito fu uno dei più importanti centri della civiltà precolombiana. Tra gli edifici più significativi che ancora si possono ammirare figurano la piramide di Kukulkan, anche detta El Castillo, il Tempio dei Guerrieri e l’osservatorio astronomico.

Il sito è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco ed è incluso anche tra le sette meraviglie del mondo.

El Castillo è una meravigliosa e gigantesca piramide a gradoni, che durante gli equinozi di primavera e autunno proiettano l’ombra di un grosso serpente piumato sulla scalinata nord. Anche il Tempio dei Guerrieri è una piramide a gradoni, sulle cui colonne sono intagliate figure di guerrieri. Interessante è anche il campo del gioco della palla, in cui sono presenti notevoli affreschi e bassorilievi.

L’osservatorio, anche detto El Caracol, è un edificio tondo posto sopra una piattaforma. Prende il nome (“chiocciola”) dalla scala a spirale al suo interno. Veniva utilizzato dai Maya per determinare il momento dei solstizi in base alla proiezione delle ombre nella struttura.

Messico Chichen Itza Tempio dei guerrieri

Tulum

Tulum è un famoso sito archeologico Maya della penisola dello Yucatan, nello stato di Quintana Roo, interessante perché situato su una spiaggia, a picco sul mare. Proprio questa posizione fece sì che Tulum fosse la prima città Maya avvistata dagli spagnoli dal mare nel 1517.

I turisti visitano Tulum anche per la presenza di spiagge dalla sabbia bianca e fine. A 40 km da Tulum si trova anche il sito di Cobà e i cenote, apprezzati dai turisti che amano praticare snorkeling e scuba.

Da Tulum si accede facilmente anche al Parco nazionale di Sian Ka’an, riserva della biosfera abitata da coccodrilli, puma e giaguari.