L'arte e la cultura del Messico

La produzione artigianale

L’arte messicana proviene dalle antiche tradizioni indigene ma è stata anche influenzata dell'Europa e dell'Asia: ad esempio le maioliche di Puebla ricordano molto le ceramiche cinesi.

Principalmente l’artigianato messicano è quasi interamente di carattere cerimoniale, viene infatti destinato ai festeggiamenti per la Settimana santa e in modo particolare, al Giorno dei Morti (Día de los Muertos): per questa celebrazione vengono preparati teschi fatti di ogni tipo di materiale. Per chi vuole conoscere di più sull'arte di questo paese, il Museo de Arte Popular è una tappa da non perdere a Città del Messico.

Poichè il territorio fu abitato da alcune delle civiltà più importanti dell’antichità, come i Maya e gli Aztechi. Molta della produzione artigianale del Paese trova ispirazione nelle opere di queste due antiche comunità così come le basi della musica popolare.

Pittura, letteratura e musica

Alcuni dei personaggi celebri di questo bellissimo paese sono sicuramente Frida Kahlo e suo marito Diego Rivera, importanti esponenti del Surrealismo. La loro casa-museo può essere visitare a Città del Messico nel distretto di Coyoacan. Anche Francisco Eppens Helguera fu un importante pittore e scultore, ricordato come l’ideatore della bandiera del Messico.

Letteratura e musica sono altri due settori dell'arte molto rilevanti in Messico. Tra i maggiori esponenti nella letteratura si trovano Mariano Azuela e il premio Nobel Octavio Paz mentre tra i personaggi di spicco della musica contemporanea, è presente Carlos Santana: negli anni 60, dopo la sua partecipazione al primo Woodstock, si è imposto sul palcoscenico della musica mondiale con album come "Abraxas" e canzoni come "Samba pa ti". Negli ultimi anni invece ha saputo reinventarsi e prendere parte a numerosi duetti che lo hanno reso famoso e riportato al successo anche tra un pubblico più giovane.

Altri personaggi rilevanti sono Teodoro González de León, architetto autore dell'Auditorio Nacional, e Carmen Mondragón, poetassa e modella il cui nome viene ricordato per alcune foto di nudo alquanto audaci per l’epoca in cui vennero scattate.