Bali è conosciuta come "l'isola degli dei", perchè una profonda spiritualità pervade la vita quotidiana della gente locale: sparpagliati per tutto il territorio si trovano meravigliosi templi e santuari, oltre a piccole offerte, con la possibilità spesso di prendere parte ad alcune delle variopinte celebrazioni durante il viaggio.

Leggi di più

Bali è conosciuta come "l'isola degli dei", perchè una profonda spiritualità pervade la vita quotidiana della gente locale: sparpagliati per tutto il territorio si trovano meravigliosi templi e santuari, oltre a piccole offerte, con la possibilità spesso di prendere parte ad alcune delle variopinte celebrazioni durante il viaggio.

Questo tour breve ma completo di Bali ha lo scopo di farvi scoprire l'arte, la cultura, la storia e la tradizione di questo luogo magico, oltre ad offrirvi l'opportunità di immergervi nella natura rigogliosa per cui l'isola è famosa, dalle lunghe spiagge bianche e le maestose cascate, fino alle piantagioni terrazzate.

Sempre a stretto contatto con la popolazione locale e accompagnati da guide native, ricorderete questo viaggio per sempre, più come un'avventura e una scoperta che una semplice vacanza.

Sartika
Viaggio proposto da Sartika Esperto di viaggi in Indonesia e Bali

Riepilogo di viaggio

  • Partenza Denpasar
  • Conclusione Denpasar
  • Paesi
    • Indonesia e Bali
    • Indonesia
  • Città
    • Lovina
    • Candidasa
    • Ubud
    • Denpasar
  • Tema Storia, arte e cultura
  • Tipologia viaggio Viaggio su misura
  • Sistemazione Standard
  • Volo Escluso
  • Guida Compresa
  • Il tour ha soddisfatto i nostri standard

Itinerario dettagliato

Apri tutto
  • 1
    Bali sud - Lovina (B, L)
    Day 1 Trasferimento in auto

    Partenza da Bali sud e viaggio in auto attraverso percorsi rurali fino al tempio Batukaru e Jatiluwih con meravigliosi panorami di terrazzamenti. Avrete anche la possibilità di fare del trekking leggero tra le risaie per vedere come la gente del posto coltiva il terreno secondo metodi tradizionali. In seguito, viaggio tra percorsi montani fino a Bedugul per la visita di Ulundanu sulle sponde del lago Bratan. Proseguimento verso la cascata di Munduk prima di dirigersi all'hotel di Candidasa (camera superior con vista giardino). Pranzo in un ristorante locale.

    • Tempio Batukaru: Pura Batukaru è uno dei più grandi e antichi templi indù di Bali. Costruito contro la pendice del monte Batukaru, protetto da rigogliosa vegetazione tropicale, è dominato da una atmosfera solenne.
    • Jatiluwih: Una zona meravigliosa e verde, con risaie a terrazzamento accoccolate all'ombra del monte Batukaru, la seconda vetta più alta di Bali e una delle più sacre. Nel 2007 questa zona fu dichiarata patrimonio Unesco.
    • Tempio Ulun Danu Bratan: Ulun Danu si trova sulle sponde del lago Bratan ed è fonte d'acqua per buona parte dell'isola. Combina senza sforzo elementi indù e buddisti in un unico grande esempio di architettura balinese. La posizione sulle sponde del grande lago che riempie un cratere formatosi migliaia di anni fa a causa di una scossa sismica di un vulcano spento, è impressionante. Il lago fornisce la maggior parte dell'acqua potabile di Bali. Dense pinete si stendono lungo le pendici del monte Bratan fino alle placide sponde punteggiate da santuari.
    • Munduk: Non lontano da Lovina, villaggi sonnacchiosi si arrampicano sulle montagne che dividono Bali. Munduk è il luogo perfetto per fare brevi e piacevoli escursioni ammirando la bellezza di Bali nord. Godetevi una gradevole passeggiata tra foreste, idilliche risaie e imponenti cascate ad un'altitudine di mille metri. Non c'è da meravigliarsi se la comunità di Munduk sostiene progetti a favore della conservazione ambientale. Lungo questo percorso ammirerete panorami favolosi.
    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 2
    Lovina - Candidasa (B, L)
    Day 2 Trasferimento in auto

    Partenza da Lovina e viaggio tra strade montane fino a Kintamani con le sue magnifiche vedute del lago e del vulcano Batur. Proseguimento verso uno dei villaggi di Bangli, chiamato Penglipuran esplorando i dintorni per raggiungere poi il Tempio Madre e infine l'hotel a Candidasa (camera Superior Garden). Colazione in hotel e pranzo in ristorante locale.

    • Pura Beji Sangsit: Pura Beji è un tempio Subak, dedicato agli spiriti che vegliano sui Subak. In quanto quintessenza dell'architettura tradizionale balinese, presenta un sistema esemplare di irrigazione e distribuzione dell'acqua. Si trova a circa mezzo chilometro dalla strada principale verso la costa. Fu costruito nel quindicesimo secolo nel punto dove sorgeva un pozzo. Il tempio è costruito in arenaria rosa, piuttosto insolita in una zona dove ogni tempio è costruito in paras vulcanici grigi. Dedicato a Dewi Sri, la dea del riso, è giustamente famoso per la bellezza dei suoi bassorilievi. La parete frontale del tempio presenta i premi che attendono gli uomi retti in cielo e le punizioni per i cattivi all'inferno. Con i suoi cortili di erba ordinata e vecchi frangipani, è un luogo pacifico e rilassante. I templi principali presentano scale e torrette e si ha l'impressione che qui l'adorazione degli dei abbia a che fare con il piacere del costruire.
    • Penelokan, Kintamani: Penelokan sorge sul limitare del cratere del monte Batur, e il suo nome significa "luogo da guardare". Vi godrete panorami mozzafiato del vulcano e del lago Batur. Il monte Batur è in realtà un piccolo vulcano, ma si trova nel cuore di un grande cratere di 14 km di diametro. Adiacente al vulcano si trova il grande lago Batur a mezzaluna, circondato dalle alte pareti del cratere. Le dimensioni del cratere evocano immagini di imponenti eruzioni del monte Batur originario avvenute decina di migliaia di anni fa, Il vulcano è ancora attivo. I balinesi di tutta l'isola che ricordano l'eruzione del 1917 possono testimoniare. Provocò migliaia di vittime e distrusse centinaia di templi. Fu "l''anno in cui la terra tremò".
    • Penglipuran: Situato nella reggenza di Bangli, il villaggio di Penglipuran è conosciuto per la sua fila ordinata di ingressi in stile balinese e per la sua tradizione architettonica unica. Il villaggio è anche riuscito a mantenere intatta la sua foresta di bambù di 75 ettari nella parte nord del villaggio. Il Desa Adat, un'istituzione all'interno dei villaggi, ha giocato un ruolo importante di generazione in generazione nella tutela della preservazione delle tradizioni. Una di queste è il grande rispetto per sistema di "ahyan desa", una filosofia volta al rispetto della terra su cui il villaggio sorge. La terra del villaggio non può diventare proprietà di nessun altro senza il permesso degli abitanti di Penglipuran. Il futuro della foresta di bambù è così al sicuro. I membri della comunità che ricevono in consegna porzioni di terreno della foresta normalmente abbattono bambù una volta all'anno dopo un'accurata selezione, lasciando intatte le piante più giovani.
    • Tempio Besakih: Il famoso tempio di Besakih sorge sulle pendici del Gunung Agung, un vulcano violento e montagna sacra per i balinesi. Questo grande complesso di santuari, dedicati ad un numero imprecisato di divinità, costituisce il centro religioso di Bali. Nei giorni di pericolo eruzione, Besakih brulica di attività. In fila una dopo l'altra le donne salgono le scalinate del tempio, trasportando con fierezza un carico pesante con offerte di fiori e frutta. Servono a riequilibrare l'universo o per concludere complesse cerimonie religiose. Besakih e dintorni possono essere descritte come i luoghi più sacri dell'isola, un'ampio complesso di templi e santuari dedicati a re e dei. In ogni momento qui si incontrano pellegrini perchè ogni balinese è tenuto a rendere omaggio a questo luogo diverse volte l'anno.
    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 3
    Candidasa - Ubud (B,L)
    Day 3 Trasferimento in auto

    Partenza da Candidasa e viaggio lungo la costa est fino a Goa Lawah o tempio della grotta dei pipistrelli, proseguimento quindi verso Klungkung e visita di Kerthagosa che un tempo era un tribunale (nel diciottesimo secolo), quindi si esplora il mercato tradizionale di Klungkung per vedere la gente del posto vendere diversi tipi di cibi, abiti tradizionali quali sarong, kebaya e udeng, e molti oggetti cerimoniali tra cui offerte di fiori.

    Si prosegue per Ubud e si visita la foresta tropicale con i macachi prima di dirigersi verso l'hotel successivo a Ubud (camera deluxe). Colazione in hotel e pranzo in un ristorante locale.

    • Tempio Goa Lawah: Il soprannome di questo bellissimo tempio è tempio della grotta dei pipistrelli. Nessuno sa esattamente perchè, ma centinaia di pipistrelli si sono stabiliti qui, dietro ad uno dei sacri templi di Bali. Stando ad una leggenda locale, i pipistrelli forniscono cibo ad un serpente gigante che si dice abiti nella grotta. Si tratta di uno dei templi più importanti di Bali, di fianco ad una strada costiera che da Denpasar conduce alla regione più orientale di Bali. Di fronte alla strada si trova il villaggio dei pescatori di Kusamba con le sue suggestive spiagge di sabbia nera.
    • Kertha Gosa: Appena fuori dalla sonnacchiosa città di Klungkung si trova la sede di un antico regno. Il Kerta Gosa è un palazzo restaurato del diciassettesimo secolo, un tempo usato per l'amministrazione della giustizia tradizionale. E' un esempio magnifico di progettazione balinese classica. Vi sono rappresentanti in maniera simbolica le punizioni che attendono i malvagi all'inferno e i piaceri riservati agli innocenti in paradiso. Oggi, ciò che resta del palazzo sono il tribunale, il padiglione Kerta Gosa e l'ingresso principale con la data Saka 1622 (1700). All'interno dell'antico complesso si trova anche un padiglione galleggiante, aggiunto negli anni quaranta.
    • Foresta delle scimmie di Ubud: La principale attrazione turistica di Ubud è la foresta delle scimmie che occupa la terra compresa tra la porzione meridionale della strada della foresta delle scimmie e il confine settentrionale del borgo di falegnami di Nyunhkuning. La foresta è attraversata da un sentiero asfaltato. L'unico modo per visitare la foresta delle scimmie è a piedi ma non si tratta di una camminata impegnativa. Dopo cinque minuti nella foresta, si raggiunge il Pura Dalem Agung Padang Tegal, il tempio dei morti per il banjar di Padang Tegal. I pura dalem sono luoghi tradizionali dal forte potere magico che conservano i leyak o spiriti malvagi. In questo tempio troverete dozzine di immagini intagliate nella pietra raffiguranti la strega vedova Rangda. Lei controlla lo scalone principale, immediatamente riconoscibile dal suo brutto volto con zanne, i capelli scompigliati, la lingua penzoloni e i seni pendenti. Due statue di Rangda la raffigurano mentre divora bambini. I visitatori comuni non possono entrare nel santuario interno, ma nel cortile esterno è possibile ammirare la torre del tamburo kulkul in mattono rossi, decorata con bassorilievi di teste di Bhoma e garuda.
    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 4
    Ubud - Bali sud
    Day 4 Trasferimento in auto

    Un viaggio incredibile tra villaggi dimenticati, templi fiabeschi e coltivazioni di riso. L'autista guiderà piano per permettervi di ammirare l'incantevole paesaggio balinese. Si passa per strade rurali superando Keliki fino a Sebatu, visitando il tempio e proseguendo per il villaggio di Bayad ed effettuare un trekking leggero tra spezie ed erbe medicinali, foreste tropicali e risaie, terminando con il pranzo al ristorante locale. In seguito, proseguimento per Gunung Kawi. Dovrete preparvi a scendere circa 300 scalini fino al tempio principale e al monumento, per poi risalirli e tornare al parcheggio. Dopo l'escursione, sarete lasciati all'hotel di Bali sud. Colazione in hotel.

    • Sebatu: Sebatu è un tempio piccolo e grazioso costruito vicino ad una fonte sacra. Questo è uno dei luoghi dove i balinesi raccolgono l'acqua sacra per i loro numerosi riti e cerimonie. Il nome Sebatu è legato all'antica storia del re Mayadenawa ed è un luogo importante per il folklore balinese. Ci sono diverse fonti sacre in centro Bali, ma questa è considerata una delle più belle grazie alla sua posizione in una valle ad est del villaggio con lo stesso nome. I balinesi da ogni angolo dell'isola fanno spesso pellegrinaggi a templi simili quali Tirta Empul, con le loro fonti e piscine sacre. Lo scopo è purificarsi spiritualmente o guarire da mali fisici.
    • Eco Trekking a Bayad: Il percorso consiste in un sentiero di oltre 6 km e prevede trekking leggero nella foresta tropicale con panorami mozzafiato sui fiumi Petanu e antiche grotte sacre. In questa zona si trovano pltre 150 frutti diversi, spezie ed erbe, e la flora e la fauna si arricchiscono di specie tra le più diverse. Per sostenere questo luogo, potrete scegliere di piantare il vostro albero vicino al sentiero.
    • Gunung Kawi: Gunung Kawi è un luogo costituito da una serie di tombe dell'undicesimo secolo ricavate dalla parete rocciosa. Per raggiungere il sito dovrete scendere una ripida scalinata di trecento gradini, passando per una galleria nella roccia fino al sacro fiume Pakrisan. E' un luogo impressionante, protetto dalla valle rigogliosa. Ci sono svariate teorie sulle origini e funzioni delle tombe di Gunung Kawi anche dette candi perchè considerate templi sacri. Molto probabilmente furono erette come memoriali di re di un'epoca passata, forse l'undicesimo secolo, e le loro regine. Prima di attraversare il fiume, girate subito a sinistra verso le tombe delle regine, una serie di quattro grandi rilievi di diversi livelli, scavati sulla parete che assomiglia così alla facciata di un tempio. Superato il fiume Pakrisan si entra nel Gunung Kawi vero e proprio, che contiene uno strano chiostro, dotato di cortile, stanze e celle, tutte ricavate dalla parete di roccia. Furono probabilmente costruite per gli uomini religiosi che si prendevano cura delle cinque tombe reali sul retro del complesso. Queste sono in condizioni migliori rispetto alle tombe delle regine e si possono vedere le false porte e facciate ancora ben definite.
    Località visitate:
  • Prezzo e condizioni

    La quota comprende
    • Facchinaggio negli aeroporti.
    • Ingressi, parcheggi e donazioni consuete durante tutta la durata del viaggio.
    • Servizio di guida locale qualificata parlante inglese durante escursioni, visite e trasferimenti (i servizi di guide locali qualificate parlanti italiano o spagnolo per escursioni, visite e trasferimenti sono soggette a disponibilità al momento della prenotazione). Non sarete accompagnati da guida durante voli o viaggi in treno.
    • Veicolo privato con aria condizionata per trasferimenti e visite come da programma, a meno che non sia indicato diversamente.
    • Alloggio come menzionato nell'itinerario in camere doppie con colazione.
    • Pasti indicati.
    La quota non comprende
    • Pasti non menzionati.
    • Guida / veicolo nei giorni o periodi di tempo indicati come "liberi" nel programma.
    • Mance a guide e autisti. Lasciare la mancia in Indonesia è una consuetudine diffusa per mostrare apprezzamento ed è altamente raccomandato.
    • Servizi non indicati nell'itinerario.
    • Cenone obbligatorio di Natale e Capodanno.
    • Voli internazionali.
    • Assicurazione di viaggio personale.
    • Eventuali spese causate da ritardi o cancellazione voli o altre cause al di fuori del controllo dei nostri operatori.
    • Servizi non menzionati nel programma.
    • Spese personali, quali bevande, telefonate, lavanderia, trattamenti benessere e altro non menzionato nel programma.