Rigogliose risaie, foreste tropicali, antichi templi dalle maestose decorazioni, popolazione accogliente e non da ultimo spiagge da sogno con resort di lusso. Bali è davvero un'isola magica, dove la natura si mostra al suo meglio. Grazie ai nostri esperti locali e alle loro guide, potrete esplorare questo angolo di mondo davvero unico guardandolo con gli occhi di chi ci abita, facendo trekking tra le risaie a terrazzamento e la giungla, incontrando la fauna e cimentandovi persino con lo snorkeling tra i fondali più belli al mondo.

Leggi di più

Rigogliose risaie, foreste tropicali, antichi templi dalle maestose decorazioni, popolazione accogliente e non da ultimo spiagge da sogno con resort di lusso. Bali è davvero un'isola magica, dove la natura si mostra al suo meglio. Grazie ai nostri esperti locali e alle loro guide, potrete esplorare questo angolo di mondo davvero unico guardandolo con gli occhi di chi ci abita, facendo trekking tra le risaie a terrazzamento e la giungla, incontrando la fauna e cimentandovi persino con lo snorkeling tra i fondali più belli al mondo.

Non perdete questa occasione di vivere un viaggio a contatto con la natura, che rimarrà impresso nel vostro cuore e nella vostra memoria per sempre. Un tour su misura di Bali da mozzare il fiato!

Bintang
Viaggio proposto da Bintang Esperto di viaggi in Indonesia e Bali

Riepilogo di viaggio

  • Partenza Denpasar
  • Conclusione Denpasar
  • Paesi
    • Indonesia e Bali
    • Indonesia
  • Città
    • Jimbaran
    • Jatiluwih
    • Pemuteran
    • Lovina
    • Candidasa
    • Ubud
    • Isola di Moyo
    • Nusa Dua
    • Denpasar
  • Tema Avventura e trekking
  • Tipologia viaggio Viaggio su misura
  • Sistemazione Luxury
  • Volo Escluso
  • Guida Compresa
  • Il tour ha soddisfatto i nostri standard

Itinerario dettagliato

Apri tutto
  • 1
    Arrivo all'aeroporto di Denpasar - Jimbaran
    Day 1 Trasferimento in auto

    All'arrivo a Denpasar incontro con la guida locale: una signora balinese in abiti locali vi accoglierà per poi accompagnarvi nel trasferimento a Sanur, check in e tempo libero. (Camera Resort Classi o Jimbaran Deluxe).

    Località visitate:
  • 2
    Jimbaran - Jatiluwih (B,L)
    Day 2 Trasferimento in auto

    Oggi si attraversano in auto strade rurali fino a Mengwi per visitare il tempio Taman Ayun, proseguendo quindi verso il tempio sul mare di Tanah Lot. In seguito proseguimento tra percorsi montani in auto fino a Batukaru, con trekking leggero tra le risaie a terrazzamento di Jatiluwih prima di raggiungere l'alloggio successivo con sistemazione in tenda deluxe. Colazione in hotel e pranzo in ristorante locale.

    • Tempio Taman Ayun: Situato a Mengwi, il tempio reale del diciassettesimo secolo fa comprendere la magnificenza dell'architettura balinese tradizionale e i suoi principi. Pochi altri templi sono costruiti seguendo tali linee "ideali". Tre terrezze si fondono armoniosamente l'una nell'altra, ciascuna rappresentante un diverso mondo, dedicate alle forze negative e positive dell'universo e le relazioni tra loro. I candi bentar, i tipici templi divisi in due che fungono da ingressi, le separano le une dalle altre. Il complesso è circondato da un magnifico stagno, che aggiunge eleganza al luogo. L'ultima e più elevata corte, dedicata agli dei, è accessibile solo agli indù, ma camminando intorno si ammirano panorami eccellenti dei meru con i loro tetti disomogenei, quintessenza dell'architettura balinese.
    • Tempio Tanah Lot: Questo famoso tempio sul mare, Tanah Lot, sfida le forze dell'Oceano Indiano da secoli. Questo tempio simbolo fu eretto per commemorare la diffusione dell'induismo da Giava a Bali molti secoli fa. Posto su una roccia erosa che emerge dal mare vicino alla spiaggia, è un luogo sensazionale. Il tempio, composto da diversi santuari protetti da serpenti neri velenosi, è piuttosto modesto, ma la marea vi si abbatte contro, tanto che l'isolotto è completamente circondato dalle onde, trasformandosi in un luogo molto evocativo.
    • Tempio Batukaru: Pura Batukaru è uno dei templi indù più antichi e grandi di Bali. Costruito sulle pendici del monte Batukaru, avvolto nella foresta tropicale, è dominato da un'atmosfera solenne. E' così tranquillo che si sente quasi il mormorio degli dei. Ci si mescola facilmente con la gente locale, intenta a pregare e fare offerte tra i santuari e i meru. Da una piattaforma sopraelevata, un sacerdote vigila.
    • Jatiluwih: Una zona incantevole caratterizzata da rigogliosi terrazzamenti di risaie, all'ombra del monte Batukaru, la seconda vetta più alta di Bali e una delle più sante. Dal 2007 questa località è diventata patrimonio Unesco.
    Località visitate:
  • 3
    Jatiluwih - Pemuteran (B,L)
    Day 3 Trasferimento in auto

    Partenza dall'hotel e viaggio in auto tra percorsi montani fino a Munduk. Visita della zona di Tamblingan e trekking leggero nella foresta tropicale, che si conclude con giro del lago in canoa. Il pranzo sarà servito nel ristorante locale, quindi riprende il trekking fino alla cascata prima di proseguire fino all'hotel successivo a Munduk (camera Monsoon Deluxe). Colazione in hotel, pranzo in un ristorante locale.

    • Trekking al lago Tamblingan: Situato a circa 1200 metri sul livello del mare, con il possente monte Catur che si eleva dalla sponda est, il lago Tamblingan presenta un clima piacevolmente fresco tutto l'anno. Degno di nota è il Pura Ulun Danu, luogo di culto della dea del lago, in quanto fonte d'acqua per l'isola di Bali. Combinando elementi tipici induisti e buddisti, questo tempio è uno dei più fotografati a Bali. Inoltre, ha acquisito lo status di kayangan jagat o tempio direzionale, ovvero adorato da tutti i balinesi dell'isola. Attraverso ampie colline e coltivazioni di fragole, la strada conduce ancora più in alto tra le montagne. Dopo aver contemplato i panorami dei laghi gemelli di Buyan e Tamblingan, inizia il trekking di discesa nella foresta dove si comprende l'uso medicinale delle piante locali. In uno spiazzo aperto della foresta il sinistro Pura Tambingan vi attende, dedicato agli antenati defunti. Si scende ancora fino al Pura Ulun Danu Tamblingan, dedicato alla dea del lago Tamblingan. Da questo punto, la vista del lago con la rigogliosa foresta circostante è molto suggestiva. Un breve giro su canoa di legno tradizionale vi condurrà all'altra sponda del lago. Pochissime persone si avventurano in questa direzione. Durante la traversata, l'atmosfera sarà così tranquilla che sentirete il cinguettio degli uccelli. Le pendici coperte da foreste separano questa zona dal resto del mondo. Nell'ultimo tratto del viaggio, si passeggia di fianco a Pura Gubug, un tempio indù dal disegno eccezionale. Meru con tetti di pagode sfalsati si elevano da dietro gli ingressi gemelli del tempio. Questo luogo sacro è unico al mondo e raramente visitato.
    • Munduk: Non lontano da Lovina, villaggi sonnacchiosi si arrampicano su per le montagne che dividono Bali. Munduk è il luogo giusto per fare brevi e piacevoli escursioni a piedi ammirando la bellezza di Bali nord. Passeggiata tra foreste, idilliche risaie e impetuose cascate ad un'altitudine di mille metri circa. Non c'è da stupirsi se la comunità di Munduk sostiene progetti volti alla tutela ambientale con molta partecipazione. Durante questo percorso si ammirano stupendi paesaggi.
    Località visitate:
  • 4
    Permuteran - Lovina (B,L)
    Day 4 Trasferimento in auto

    Questa mattina si pratica snorkeling all'isola di Menjangan, quindi pranzo in un ristorante locale. In seguito trasferimento a Lovina dove prima si visita un monastero buddista e poi ci si dirige all'hotel (sistemazione in camera 1BR Beach Suite). Colazione in hotel e pranzo in ristorante locale.

    • Snorkeling all'isola di Menjangan: Al mattino viista dell'isola, uno dei luoghi migliori dell'Indonesia per fare snorkeling e immersioni. L'isola di Menjangan è ottima per lo snorkeling sia per principianti che per professionisti. In un piccolo porto vicino a Pemuteran si prende la barca per l'isola dove verrete dotati di tutto l'equipaggiamento (maschere e pinne). Navigando lungo le sponde di Bali nord, noterete sullo sfondo le montagne centrali dell'isola dalla caratteristica sfumatura blu. Non a caso, gli abitanti locali le chiamano Montagne Blu.
    • Monastero buddista di Banjar: Nel sesto secolo i monaci buddisti approdarono sull'isola e si stabilirono a Bali nord. In generale, la religione induista di Bali presenta molte influenze buddiste. Il monastero buddista di Banjar è uno dei più tranquilli, con una piscina a forma di loto e sculture. Fu gravemente danneggiato da un terremoto negli anni settanta ma i monaci residenti lo ricostruirono subito. Anche se i visitatori sono i benvenuti, si richiede di mantenere il rumore al minimo. Il luogo è molto più di un'attrazione turistica, in quanto è ancora luogo di culto. I panorami delle colline intorno a Lovina sono straordinari. Il complesso terrazzato presente alcune sale di pregheira con Buddha dorati. Sul livello piàù alto del complesso si trova una stupa. quasi una versione in miniatura di Borobudur a Giava.
    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 5
    Lovina - Candidasa (B,L)
    Day 5 Trasferimento in auto

    Alla mattina presto escursione tra i delfini con barca tradizionale, quindi rientro in hotel per la colazione. Intorno alle 9 incontro con la guida all'ingresso dell'hotel e proseguimento verso Kintamani con i suoi magnifici scorci del lago Batur e del vulcano. Proseguimento verso i templi madre di Besakih, e tra le strade rurali che superano Sibetan fino a Karangasem per la visita di Tirta Gangga (Alloggio in camera Superior). Colazione in hotel e pranzo in un ristorante locale.

    • Delfini a Lovina: Lovina è diventata famosa per le escursioni per l'avvistamento di un branco di delfini che si raccoglie al largo della costa all'alba. Non si sa esattamente perchè si radunino qui, ma sono diventati una delle principali attrazioni della località. Non dimenticate di portare la macchina fotografica con voi prima di avventurarvi al largo a bordo di uno jukung o barca tradizionale.
    • Penelokan, Kintamani: Penelokan è accoccolato sul bordo del cratere del monte Batur, e il suo nome significa "luogo da guardare". Si godono panorami mozzafiato del vulcano e del lago Batur. Il monte Batur è in realtà un piccolo vulcano, ma si trova nel cuore di un grande cratere di 14 km di diametro. Adiacente al vulcano, il lago Batur ha una forma a mezzaluna, circondato dalle alte pareti del cratere. Le dimensioni di questo cratere fanno immaginare l'enorme eruzione del monte Batur originario avvenuta migliaia di anni fa. Il vulcano è ancora attivo e i balinesi dell'isola che ricordano l'eruzione del 1917 possono testimoniarlo. Causò migliaia di vittime e distrusse centinaia di templi. Fu l'anno in cui "il mondo tremò".
    • Tempio Besakih: Il famoso tempio di Besakih è costruito sulle pendici del Gunung Agung, un volcano pericoloso e montagna sacra per i balinesi. Un grande complesso di santuari, dedicato ad un imprecisato numero di divinità, costituisce il centro religioso di Bali. Nei giorni a rischio di eruzione, il Besakih pullula di attività intensa e colorata. In fila una dietro l'altra, donne salgono le scalinate del tempio, portando fiere pesanti carichi di fiori e frutta come offerte. Queste offerte servono a ristabilire l'ordine dell'universo o per completare complesse cerimonie religiose. Besakih e dintorni sono i luoghi più sacri dell'isola, caratterizzati da una estesa rete di santuari e templi dedicati e re e dei. In ogni momento ci si può imbattere in pellegrini in quanto ogni balinese è tenuto a rendere omaggio a questi luoghi diverse volte all'anno.
    • Palazzo sull'acqua di Tirta Gangga: Situato nel villaggio di Ababi, nel distretto di Abang a Bali est, il Tirta Gangga si trova a meno di 100 km dalla capitale, Denpasar. Il giardino d'acqua fu costruito nel 1948 da re Anak Agung Anglurah Ketut Karangasem, mescolando stili cinesi e balinesi. Sul finire degli anni quaranta del secolo scorso, era un buen retirò di uno degli ultimi raja di Bali. Ci sono diversi bacini d'acqua, fontane e statue bizzarre che vi lasceranno senza parole, mentre il circondario è tranquillo e grazioso. L'acqua proviene da una delle vicine fonti naturali. Il luogo è da sempre considerato sacro. Tirta significa "acqua santa", mentre gangga deriva da "Gange", il fiume sacro dell'India. L'acqua santa è necessaria per le cerimonie dei templi e delle zone circostanti. Le fonti producono moltissima acqua pura, che viene poi incanalata in un bacino dove viene divisa in due parti. Un terzo fornisce acqua potabile alla città di Amlapura. ll resto finisce nella piscina superiore attraverso tubature sotterranee. L'acqua superflua confluisce nella piscina inferiore, negli altri stagni e infine alle piantagioni di riso.
    Località visitate:
  • 6
    Candidasa - Ubud (B,L)
    Day 6 Trasferimento in auto

    Partenza da Candidasa e viaggio lungo la costa est fino a Padang Bai con visita du Goa Lawah o tempio della grotta di pipistrelli. Proseguimento verso Klungkung e visita di Kerthagosa, ex tribunale del diciottesimo secolo. Proseguimento verso Bangil con visita dei villaggi tradizionali di Penglipuran. In seguito, spostamento ad Ubud e visita della foresta delle scimmie prima di raggiungere l'hotel (camera deluxe). Colazione in hotel e pranzo in un ristorante locale.

    • Tempio di Goa Lawah: Il soprannome di questo bellissimo tempio è "tempio della grotta dei pipistrelli". Nessuno sa esattamente perchè, ma centinaia di pipistrelli hanno scelto di abitare in una grotta dietro ad uno dei santuari più sacri di Bali. Stando ad una leggenda locale, i pipistrelli forniscono cibo ad un serpente gigante che si dice viva all'interno della caverna. Si tratta di uno dei templi più importanti di Bali, situato lungo una strada costiera molto trafficata, che conduce da Denpasar fino alla regione orientale di Bali. Di fronte alla strada si trova il villaggio di pescatori di Kusamba con le sue suggestive spiagge nere.
    • Kertha Gosa: Appena fuori dalla sonnacchiosa cittadina di Klungkung si trova la sede dell'antico regno. Il Kerta Gosa è un edificio meraviglioso del diciassettesimo secolo restauratao, un tempo usato per l'amministrazione della giustizia tradizionale. Esempio supremo di architettura e progettazione balinese, presenta raffigurazioni stilizzate delle punizioni che spettano ai malvagi all'inferno e alle delizie riservate ai buoni in paradiso. Oggi, resti elementari del palazzo comprendono la corte di giustizia, il padiglione Kerta Gosa e l'ingresso principale che porta la data Saka 1622 (1700). All'interno del complesso del palazzo vecchio si trova anche un padiglione galleggiante, Bale Kambang, aggiunto negli anni Quaranta.
    • Penglipuran: Situato nella reggenza di Bangli, Pengelipuran è un villaggio noto per le sue file ordinate di porte di ingresso in stile balinese tradizionale e il suo stile architettonico unico. Il villaggio è riuscito a mantenere intatta la foresta di bambù di 75 ettari nella parte settentrionale del paese. Il Desa Adat, una nota istituzione tradizionale dei villaggi balinesi, ha giocato un ruolo fondamentale nella preservazione delle tradizioni locali. Una di queste è l'"ayahan desa", una filosfia volta al rispetto della terra su cui sorge il villaggio. La terra del vilaggio non deve diventare proprietà di nessun altro senza il permesso degli abitani: il futuro della foresta di bambù è così al sicuro. I membri della comunità che ricevono in consegna porzioni di foresta di bambù spesso tagliano alcune piante selezionate una volta all'anno, lasciando intatte le piante più giovani.
    • Foresta delle scimmie di Ubud: La più famosa attrazione turistica di Ubud è la Foresta delle scimmie che occupa la terra compresa tra la parte merdionale della strada della foresta delle scimmie e il confine nord del borgo di falegnami di Nyuhkuning. Si tratta di uno dei siti di interesse più celebri di Ubud, abitato da scimmie un po' antipatiche ma molto fotogeniche. La foresta è attraversata da un sentiero asfaltato e l'unico modo per visitare la foresta è a piedi, ma non è una camminata impegnativa. Dopo cinque minuti nella forsta si scorge il Pura Dalem Agung Padang Tegal, il tempio dei morti per il banjar di Padang Tegal. I pura dalem sono tradizionalmente luoghi dal forte potere magico in quanto conservano i leyak o spiriti maligni. In questo tempio si trova una mezza dozzina di immagini intagliate nella pietra della strega vedova Rangda, che viglia sulla scalinata principale, immediatamente riconoscibile per via del suo terribile volto con zanne, capelli scomposti, lingua penzoloni e seni pendenti. Due statue di Rangda la raffigurano mentre divora bambini. I visitatori comuni non possono accedere al santuario interno, ma nel cortile esterno si può vedere la torre kulkul decorata, costruita in mattoni rossi, teste di Bhoma in bassorilievo e garuda.
    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 7
    Ubud (B)
    Day 7

    Intera giornata libera. Colazione in hotel.

    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 8
    Ubud - Denpasar - Sumbawa - Amanwana (B)
    Day 8 Trasferimento in aereo

    Partenza per l'aeroporto e volo in idrovolante o aereo organizzato da Amanwana e disponibile solo tre volte a settimana (lunedì, mercoledì e sabato). L'operativo DPS - SWQ è 10.00 - 11.05 (soggetto a variazioni). Il resto del pomeriggio è libero. Colazione in hotel. Sistemazione in tenda nella giungla.

    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 9
    Isola di Moyo (B)
    Day 9 - 10

    Giornate libere. Colazione in hotel.

    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 10
    Isola di Moyo - Denpasar - Nusa Dua (B)
    Day 11 Trasferimento in aereo

    Oggi sarete trasferiti in idrovolante o volo aereo se disponibile da Sumbawa a Denpasar (volo organizzato da Amabawana e disponibile solo tre volte a settimana, il lunedì, mercoledì e sabato 11.30 -13.25 soggetto a variazioni). All'arrivo all'aeroporto di Denpasar incontro con la guida e trasferimento all'hotel a Nusa Dua (St.Regis Hotel, sistemazione in suite). Colazione in hotel.

    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 11
    Nusa Dua (B)
    Day 12

    Intera giornata libera. Colazione in hotel.

    Località visitate:
    Sistemazioni proposte:
  • 12
    Nusa Dua - Aeroporto Denpasar (B)
    Day 13 Trasferimento in auto

    Tempo libero fino all'orario di partenza. Incontro con la guida nella hall dell'hotel e trasferimento all'aeroporto per il volo internazionale. Fine del servizio.

    Check out dall'hotel alle 12, lasciare i bagagli al concierge, è possibile usare le stanze comuni e il magazzino dell'hotel fino al momento del trasferimento. Colazione in hotel.

    Località visitate:
  • Prezzo e condizioni

    La quota comprende
    • Facchinaggio agli aeroporti.
    • Ingressi, parcheggi e donazioni durante tutta la durata del tour.
    • Servizio di guida locale professionista parlante inglese per escursioni, visite e trasferimenti (i servizi di guide locali professioniste parlanti italiano o spagnolo sono soggette a disponibilità al momento della prenotazione). Non sarete accompagnati da guida durante voli o viaggi in treno.
    • Veicolo privato con aria condizionata per trasferimenti e visite come da programma, tranne quando diversamente specificato.
    • Alloggio come da programma in camere doppie con colazione.
    • Pasti come da programma con bevande non incluse.
    • Iva.
    La quota non comprende
    • Pasti non menzionati nel programma.
    • Guida e veicolo durante i giorni o periodi di tempo indicati come "liberi" nell'itinerario.
    • Mance per guide e autisti. Lasciare la mancia in Indonesia è pratica comune per indicare gratitudine o apprezzamento, pertanto è altamente consigliata.
    • Servizi non menzionati nell'itinerario.
    • Voli internazionali.
    • Assicurazione personale di viaggio.
    • Spese eventuali dovute a ritardi o cancellazione voli, o ad altre cause al di fuori del controllo dei nostri operatori.
    • Servizi non menzionati nel programma.
    • Spese personali tra cui bevande, telefonate, lavanderia, trattamenti benessere e altro non menzionato nel programma.