India: mercati fantastici e dove trovarli

I mercati tradizionali in India

Uno dei momenti più emozionanti di ogni viaggio in India è il contatto con la popolazione locale, e non c'è momento di aggregazione più interessante in India dei suoi vivacissimi, colorati rumorosi mercati e bazar. Per questo, chi ha deciso di intraprendere un viaggio nel subcontinente indiano non può non includere una tappa tra i mercati delle città nel suo itinerario.

Eccovi, zona per zona, un elenco dei più interessanti.

Chennai spices

Mercato di Mumbai

Mumbai è una città variopinta e poliedrica, dal forte spirito imprenditoriale, ricca di mercati e bazar, un mezzo essenziale per conoscere da vicino la cultura locale.  Ad esempio, c'è il Crawford Market, uno dei principali e più grandi mercati di frutta e verdura della città. Una stradina, Mirchi Galli, è dedicata al mercato di spezie, ingrediente fondamentale della gastronomia indiana.

Mangadalas Market è invece un labirinto di viuzze, dove si vendono soprattutto tessuti, mentre allo Zaveri Bazar si possono acquistare gioielli in oro e argento. Per chi vuole vedere un tipico mercato dei fiori, c'è Phool Galli, il più grande della città.

Pondy Bazar a Chennai

Nella città di Chennai si trova il popolare Pondy Bazar, dove, verso sera, i marciapiedi si riempiono di bancarelle che vendono oggetti di uso domestico, perlopiù in ferro, argento e ornamenti dorati. Si possono acquistare però anche calzature tradizionali indiane, alimenti e oggetti elettronici. Sorprendente è l'incontro con falconieri, venditori di accessori per la casa, di frutta e di fiori.

Non perdetevi poi i negozi di seta per cui la città è famosa, dove si acquistano i sari Kanjivaram, decorati con gemme: è tra le bancherelle che si respira davvero l'anima di Chennai.

Il mercato delle spezie a Delhi

Chi si prepara ad un viaggio in India, solitamente è interessato a vedere un mercato delle spezie: l'India è stata infatti importantissima per il commercio di quest'ultime in passato. Al mercato delle spezie di Delhi però si trovano anche prodotti artigianali in avorio, seta, oro, gemme e metalli in grandi quantità.

Ad affascinare però sono i cumuli di spezie colorate conservate in appositi sacchetti: pepe, cardamomo, cannella, chili... lasciatevi incantare dai colori e dai profumi di questo luogo.

 

Il mercato dei fiori di Calcutta

Kolkata flower market

Eccoci ai mercati dei fiori, se ne trovano un po' in tutta l'India, ma il principale è quello di Calcutta. Sulle sponde dell'Hooghly, presso il ponte, ecco che si trova questo magico e suggestivo mercato, da visitare la mattina presto preferibilmente. Qui si incontrano uomini di ogni età con cesti e sacchi contenenti fiori colorati, mentre, con le prime luci dell'alba, iniziano già le prime frenetiche contrattazioni. A che cosa servono i fiori? Gli indiani li acquistano come decorazioni per feste e cerimonie religiose, oppure per rituali quotidiani domestici.

Inoltre, è al mercato di Calcutta che si acquistano quasi tutte le calendule per i matrimoni di tutta l'India.