Matt Viaggio proposto da: Matt

La Terra dei Maya in mountain bike

Tour - Viaggi, vacanze e tour su misura in bicicletta - Guatemala, Guatemala City

Mappa Fotogallery

da 2.181 per persona

Volo escluso

Itinerario

TourTour senza volo

Verificato Il tour ha soddisfatto i nostri standard

Il Guatemala è un paradiso per gli amanti della mountain bike. La vostra avventura inizierà ad Antigua, la splendida ex capitale ed un tempo centro amministrativo da cui gli spagnoli controllavano tutto il Centro America e il Messico. Da qui, si parte per sentieri singletrack lungo le pendici del vulcano Agua, che si affaccia sulla città. Nei tre giorni successivi, l'itinerario si snoderà tra percorsi sterrati e singletrack fino a raggiungere il magnifico lago Atitlàn, di certo uno dei laghi più belli al mondo, con i suoi imponenti vulcani e l'acqua azzurra.

Questo viaggio è rivolto agli appassionati di mountain bike che hanno voglia di scoprire terre inesplorate. La prima metà dell'itinerario copre molti tracciati singletrack, finora percorsi in bici solo dai locali. La seconda metà del tour assomiglia di più a un viaggio in bicicletta, seguendo sentieri sterrati nella remota regione dei monti Cuchumatanes. Qui, vi imbarcherete in un'avventura nell'entroterra più selvaggio, tra vette innevate alte 3600 metri e ammirando da vicino la vita degli abitanti del posto, facendo visita ad alcune delle migliori manifestazioni e mercati del paese.

Ecco in breve i punti forti del vostro viaggio:

  • Esplorazione della bellissima Antigua, città coperta di ciottoli e Patrimonio Unesco
  • Escursioni in bicicletta al di fuori dei sentieri battuti
  • Soggiorno sul lago Atitlàn, il lago più grande, e probabilmente il più bello, di tutto il Centro America
  • Esperienza della cultura Maya, attraversando in bicicletta i villaggi tradizionali

Località visitate

Tag

  1. Benvenuti in Guatemala!

    Benvenuti in Guatemala!

    Arrivo all'aeroporto internazionale di Città del Guatemala e trasferimento con navetta privata ad Antigua. Trascorrerete il pomeriggio o la sera esplorando questa città coperta di ciottoli. I pasti della giornata di oggi sono liberi. 

    Località visitate

  2. Vulcano Agua

    17 km
    Vulcano Agua

    Antigua è indubbiamente una delle città più interessanti del Guatemala ed è ricca di storia. Fondata nel 1534, la città divenne la capitale coloniale spagnola da cui buona parte del Centro e Sud America veniva controllato.

    La città è circondata da tre imponenti vulcani: Agua (3766 m), Fuego (3763 m) e Acatenango (3976 m). Al mattino, dopo una colazione tranquilla, si disferanno i bagagli e si prepareranno le bici. Si partirà quindi per un percorso in salita sul vulcano Agua, la caratteristica predominante del panorama di Antigua. Il percorso prevede una salita impegnativa fino alla cittadina indigena di Santa Maria de Jesus.

    Dalla città, si riparte lungo sentieri Maya per poi intraprendere una divertente discesa per ritornare a valle. I percorsi nella valle di Antigua non sono stati tracciati appositamente per le mountain bike. Sono spesso polverosi, approssimativi, curvi, pieni di buche o ripidi. Si farà rientro ad Antigua ammirando i panorami lungo il percorso. Il tragitto dura tre ore e si arriverà ad Antigua in tempo per un pranzo nel primo pomeriggio in uno dei numerosi bar.

    Il resto del pomeriggio è libero per gironzolare nelle stradine di ciottoli di questa magnifica città coloniale. La sera, si potrà esplorare la zona vecchia della città e cenare in un altro ottimo ristorante. Percorso di 17 km con circa 650 metri di dislivello.

    Località visitate

  3. Cielo Grande e Las Tierras Altas

    28 km
    Cielo Grande e Las Tierras Altas

    La parte successiva dell'itinerario consiste in tre giornate di bicicletta nei campi fino al lago Atitlàn. Dopo la colazione in hotel, si uscirà da Antigua in bicicletta diretti a nord-est, attraversando vecchi sentieri tra le piantagioni di caffè, o tracciati singletrack e per jeep fino ai crinali del Cielo Grande, in alto sopra la città.  

    Lungo il tragitto, si passerà per il villaggio Maya di El Hato e si proseguirà in salita per un ripido tracciato singletrack di forma curva che porta ad est e verso il passo El Rejon. Superato quest'ultimo, passeremo sopra i villaggi e le città che costeggiano la Pan-American Highway, quasi sempre lungo tracciati singletrack panoramici. Dopo aver girato intorno al punto più alto di questa regione, si intraprenderà la discesa a valle lungo sentieri contorti e molto divertenti.

    Sosta per un pranzo a picnic e poi si riparte per la salita più impegnativa della giornata, fino a raggiungere la nostra sistemazione per la notte a Parramos. Si tratta di un ranch che alleva cavalli e centro di mountain bike. Percorso di 28 km con circa 1250 metri in salita e 1000 metri in discesa.

    Località visitate

  4. Verso Tecpan passando per i campi

    43,5 km
    Verso Tecpan passando per i campi

    Dopo una sostanziosa colazione alla fattoria, ci addentreremo ancora di più tra le colline diretti verso Tecpan, che si trova a circa tre terzi del percorso per il lago Atitlàn. Lungo il tragitto, ci si fermerà alla cittadina di San Andreas Itzapa per rendere omaggio al santuario di un dio Maya.

    Dall'altra parte di San Andreas ci attende una lunga salita e un tracciato più impegnativo. Da qui in poi il percorso segue una serie di tracciati misti, sentieri e strade sterrate tra le montagne, attraverso la Pan-American Highway e la cittadina di Zaragoza. Pranzo a picnic prima di ripartire per Tecpan, passando per piccoli villaggi lungo il tragitto.

    Infine, uno splendido tracciato singletrack permette di discendere attraverso una foresta incontaminata fino al nostro alloggio sulle rive di un fiume, un mulino a macina del 1900, trasformato in un ottimo bed&breakfast. Percorso di 43,5 km con circa 1000 metri in salita e 650 in discesa. 

    Località visitate

  5. Panajachel e lago Atitlàn

    41 km
    Panajachel e lago Atitlàn

    Oggi si parte per un'imponente traversata in mezzo ai campi, seguendo un percorso dei conquistadores spagnoli, che univa la valle di Antigua con il lago Atitlàn. Siccome oggi percorreremo grandi distanze, pedaleremo più spesso su sentieri sterrati e singletrack. Ci sono alcune salite ripide, soprattutto quando si attraversano le valli dei fiumi e si sale fino al crinale della caldera in cui si trova il lago.

    Il lago Atitlàn, proprio come Antigua, è circondato da tre vulcani (Toliman, Atitlàn e San Pedro) e si colloca in un ampio cratere che unisce i tre vulcani. Concluderemo la giornata percorrendo uno dei sentieri singletrack più belli del Guatemala, scendendo di 600 metri dal margine della vasta caldera fino alle sponde del lago, lungo il famoso tracciato Santa Cat. Si tratta di un percorso ripido e impegnativo, che in un punto prevede una discesa di oltre 200 scalini in strade di paese.

    Si alloggerà in un hotel centrale della vivace cittadina di Panajachel. Percorso di 41 km con circa 1135 metri di salita e 1650 in discesa.

    Località visitate

  6. Percorso Slickrock

    23 km
    Percorso Slickrock

    Da Panajachel ci si sposta con un tragitto di circa 45 minuti in salita, fino alla sommità delle creste che si affacciano sul lago Atitlàn. Il percorso inizia con una salita singletrack, che si snoda sopra il lago per circa 2800 metri. Seguendo un tracciato tra rocce calcaree, si raggiungerà il punto di partenza per una lunga e impegnativa discesa che si dipana tra foreste e rocce per circa 1000 metri, gettandosi a capofitto nella valle del fiume Madre Vieja.

    Da qui, si seguirà un percorso per fuoristrada ripido ma breve (2 km) fino al punto dove ci fermeremo per il pranzo. In seguito, il tracciato singletrack prosegue con sbalzi sempre più impegnativi fino alla sponda del lago. Se ci sarà tempo, si può effettuare un'altra breve salita (3 km), fino a raggiungere un magnifico sentiero detto "La Culebra", che di nuovo scende fino al lago. La notte, si dorme in un hotel affacciato sul lago, accessibile solo in barca. Percorso di 23 km con circa 650 metri di salita e 1650 di discesa.

    Località visitate

    Sistemazioni proposte

  7. Lago Atitlàn e Huehuetenango

    Lago Atitlàn e Huehuetenango

    Mattinata libera. Dopo pranzo, si riparte per far rientro a Panajachel, da qui il gruppo verrà trasferito alle Cuchumatanes, un'aspra catena montuosa che ospita le vette non vulcaniche più alte del Centro America.

    La nostra meta di oggi è Huehuetenango, la città più importante della Cordigliera delle Cuchumatanes. Anche se vaste e bellissime, queste montagne sono estremamente ripide e questa regione è tra le più difficili da raggiungere. Ed è proprio qui, ovviamente, che ci dirigeremo con le nostre mountain bike.

    Ci vorranno circa quattro ore per arrivare a Huehuetenango, dove ci sistemeremo in un albergo modesto vicino alla piazza principale della città. Nel tardo pomeriggio si avrà il tempo per fare un giro ed eventuali acquisti.

    Località visitate

  8. Da Huehuetenango a Todos Santos

    44 km
    Da Huehuetenango a Todos Santos

    Si partirà in bicicletta da Huehuetenango la mattina presto, e subito ci si ritroverà ai piedi di un'imponente salita, dove la strada asfaltata sale per 10 km, guadagnando 1000 metri di altitudine. Il percorso regala panorami mozzafiato dei monti Cuchumatanes, oltre a permettere di incontrare diversi villaggi indigeni lungo il tragitto. Questi piccoli villaggi faranno comprendere in maniera eccellente la vita rurale di questi abitanti del Guatemala.

    Vicino al termine della salita si trova un punto panoramico da cui, quando il cielo è sereno, la vista spazia fino ai vulcani intorno a Quetzaltengo e Antigua. Un po' più su, si imbocca invece un sentiero tortuoso, caratterizzato da vecchie strade e singletrack che attraversano l'altipiano. Da qui, parte poi una bellissima discesa singletrack che conduce a Todos Santos (2450 m). Nel pomeriggio, in questo angolo di mondo, spesso si addensano le nuvole e molto probabilmente si scenderà avvolti nella nebbia.

    Gli abitanti indigeni del paesino di Todos Santos hanno mantenuto intatti gli usi e i costumi degli antenati. Qui, gli uomini indossano ancora gli abiti della tradizione, i "traje", ed eseguono molti degli antichi rituali dei Maya delle montagne. Vi troverete in una cittadina spettacolare e dormirete in una pensione centrale a conduzione familiare. Percorso di 44 km con circa 1800 metri di salita e 1275 di discesa.

    Località visitate

  9. Todos Santo e Cuchumatanes

    42 km
    Todos Santo e Cuchumatanes

    Il paesaggio in questa sezione del percorso comprende vette rocciose, foreste di conifere, tratti di suolo arido e fertili valli isolate dove i pascoli accolgono greggi di pecore. All'inizio si percorre una difficoltosa salita sassosa su sentieri sterrati per tornare all'altopiano e riprendere il singletrack del giorno precedente.

    Si attraversa quindi l'altopiano seguendo i sentieri dei greggi e strade sterrate, attraversando villaggi, fino al bordo del crinale principale dei Cuchumatanes. Qui si imboccherà una lunga discesa fino ad un punto di ritrovo, dove ci attende il veicolo di accompagnamento per il pranzo. L'alloggio per la notte è un ranch di cavalli in una zona isolata sull'altopiano.

    Si vivrà un'esperienza rustica ed eccezionale che servirà a capire come vive la gente del posto. Percorso di 42 km con circa 1500 metri di salita e 975 di discesa.

    Località visitate

  10. Verso Acul

    57 km
    Verso Acul

    Oggi ci attende un lungo viaggio in bicicletta tra i campi per raggiungere il triangolo di Ixil. Il percorso seguito traccia un enorme anello a nord di un profondo dirupo che separa le province di Huehuetenango e Quiche. Percorrendo il terreno misto dell'alto altopiano delle Cuchumatanes, ci godiamo lo splendido e tortuoso tracciato singletrack e la strada sterrata. 

    All'estremità nord del nostro percorso, si trova una discesa impegnativa e spesso fangosa che conduce al remoto villaggio di Palop e da qui a Salquil Grande, seguendo strade sterrate fino alla valle di un fiume. C'è poi una lunga salita fino a Tzabal, da qui si scende verso un altro fiume e si risale fino ad Acul, dove si passerà la notte in un alberghetto rustico a conduzione famigliare, legato ad un'azienda casearia. Percorso di 57 km con circa 1200 metri di salita e 2500 di discesa.

    Località visitate

  11. Da Acul a Uspantan

    58 km
    Da Acul a Uspantan

    Oggi ci aspetta un'altra lunga giornata piena di sfide. Da Acul, si scende fino a ricongiungersi con la strada e si prosegue lungo un percorso tortuoso fino a Nebaj, la città principale del triangolo di Ixil. Si imboccherà quindi una vecchia strada spagnola, nota come "boqueron", un percorso suggestivo che conduce tra le montagne, con splendidi panorami delle alture occidentali.

    Si girerà quindi intorno alla vetta più elevata, prima di discendere in un villaggio dove ci si riunirà al veicolo di accompagnamento. Ci si ritrova, e si riparte poi in discesa lungo un divertentissimo percorso singletrack verso Cunen, dove ci si fermerà per pranzo. Qui inizia la seconda importante sessione di salite, tornando sui crinali delle montagne e attraversando foreste di pini e piccoli villaggi Maya fino ad Uspantan, la città del Premio Nobel per la Pace e politica Rigoberta Menchu. Percorso di 58 km con circa 1800 metri di salita e 1950 di discesa.

    Località visitate

  12. Da Uspantan a San Pedro Carcha

    61 km
    Da Uspantan a San Pedro Carcha

    Oggi si inizia con un tratto su strada asfaltata, attraversando la città di Chicaman. Una lunga ma graduale salita di 10 km su sterrato conduce poi in cima alle colline sopra il fiume Chixoy. Si scende poi rapidamente lungo un tracciato con tratti impegnativi, fino al villaggio di Ojo de Agua, dove si seguirà un percorso più difficoltoso su sterrato fino al fiume.

    Attraversato il ponte, incomincia la salita. Dopo il ponte ci sono ancora circa 27 km da percorrere prima di concludere la giornata, con due grandi salite, la prima delle quali è la più difficile. Il veicolo di accompagnamento sarà con il gruppo per l'intera giornata. Una volta giunti sulla strada principale, si sale sul veicolo e si viaggia fino a Coban. La regione di Coban è famosa per la produzione di caffè e per essere uno dei pochi luoghi rimasti dove è possibile vedere il quetzal, l'uccello nazionale del Guatemala, nonché unità monetaria, icona e fonte di orgoglio nazionale.

    Si dormirà in un grande albergo in stile anni Settanta a San Pedro Carcha. Percorso di 61 km con circa 1600 metri di salita e 2000 di discesa.

    Località visitate

  13. Semuc Champey

    69 km
    Semuc Champey

    L'ultimo tratto del tour conduce alle limpide acque dello Semuc Champey. Si tratta di una località dalla bellezza unica, con numerosi stagni di fresca acqua di fiume, perfetti per un bagno. Sono in molti a considerare questa zona come la più bella del paese: si trascorrerà qui il resto del pomeriggio.

    Il primo tratto del percorso di oggi segue una strada diretta ma tortuosa, prima di discendere fino alla città di Lanquin. Si percorrerà quindi una strada accidentata per un'ora, prima di affrontare una faticosa salita e scendere poi verso lo Semuc Champey. Il gruppo sarà poi trasferito a Lanquin, in una "posada", dove si passerà la notte. Percorso di 69 km con circa 800 metri di salita e 1600 di discesa.

    Località visitate

  14. Trasferimento ad Antigua

    Trasferimento ad Antigua

    La mattina presto il gruppo sarà trasferito ad Antigua con arrivo nel tardo pomeriggio. Il tragitto attraverso il Guatemala centrale è suggestivo e permetterà di notare che non vi sono molte zone pianeggianti in questo paese selvaggio.

    Una volta arrivati ad Antigua, ci sarà tempo per gli acquisti dell'ultimo minuto e per festeggiare la buona riuscita di un viaggio unico in uno dei tanti ristoranti del posto. Di solito ci si reca in un preciso locale per la cena di saluto, ma qualsiasi siano le preferenze del gruppo la festa sarà comunque memorabile.

    Località visitate

  15. Fine del tour

    Fine del tour

    Trasferimento in aeroporto. Fine dei servizi. 

    Località visitate